Cagliari, la rivelazione di Zenga su Cragno

Il tecnico è tornato su un episodio che vede protagonista anche il portiere rossoblù.

Ai microfoni di Sky Walter Zenga ha rivelato un retroscena che ha come protagonista anche Alessio Cragno: "A Crotone ho passato un’esperienza a dir poco bellissima, spero di vederli presto in Serie A perchè lo meritano. Tra l’altro quando ero a Crotone mi ero segnato i nomi di Meret e Cragno, dal vivo notai che erano portieri che erano padroni della loro area di rigore".

"Quando sono passato da Cagliari mi sono immaginato qui e ora ci sono - ha continuato il tecnico -. Tra l’altro una cosa stranissima: in Italia ho allenato sempre in città di mare. La Sardegna la sento già profondamente mia, ho approfondito tanto nel corso di questo periodo di isolamento. Ho visto le partite, ho parlato tanto con staff tecnico, con Max Canzi, col direttore Carli e con il presidente Giulini".

Chiosa sulla ripresa del campionato: "Non entro nel merito giuridico della questione per quanto riguarda la proroga di contratti e prestiti. La mia disponibilità è quella di concludere la stagione entro il 2 agosto, che è la data fissata. Il mio problema riguarda salvaguardare anche la salute dei miei, ci vuole almeno un mese per portare a condizione i giocatori. Ci sono problematiche non semplici da superare".

Cragno

ARTICOLI CORRELATI:

Colpo Udinese a Roma
Colpo Udinese a Roma
L'Atalanta risolve nella ripresa: 2-0
L'Atalanta risolve nella ripresa: 2-0
Faggiano dribbla le prescrizioni anti-COVID 19
Faggiano dribbla le prescrizioni anti-COVID 19
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa