Atalanta agli ottavi, ma che sofferenza: 1-1 con lo Sporting

Il massimo risultato con il minimo sforzo.

Atalanta già agli ottavi di finale di Europa League, ma dopo una partita non facile al Gewiss Stadium di Bergamo. Contro lo Sporting Lisbona finisce infatti 1-1, con i nerazzurri in controllo nel primo tempo e in grande difficoltà nella ripresa. Il pareggio, però, che porta le firme di Gianluca Scamacca e Marcus Edwards, permette di centrare la certezza aritmetica del primo posto nel Girone D.

A Bergamo l'inizio dell'Atalanta è folgorante. Particolarmente ispirato è proprio Scamacca, che al 7' si vede annullare un gol per fuorigioco millimetrico e al 23' firma il vantaggio con un gran destro da fuori area che sorprende Adan. Il portiere degli ospiti si aspettava probabilmente un passaggio al centro verso Lookman, ma il centravanti romano sfrutta la ripartenza di Ederson e si inventa una conclusione tanto violenta quanto velenosa. E che, in prospettiva, si rivela fondamentale per le sorti della Dea.

Se infatti nel prosieguo del primo tempo sia Koopmeiners che Gonçalves costruiscono un'occasione per parte, la ripresa racconta una partita molto diversa. Se infatti Djimsiti dopo pochi secondi salva sulla linea un pallone calciato da Edwards, lo stesso Scamacca in contropiede spedisce sul fondo il comodissimo pallone del raddoppio. Il resto della partita è solo Sporting: al 56' pareggia proprio Edwards, dopo un dai e vai con Gyokeres che sorprende la difesa dell'Atalanta. I nerazzurri subiscono per il resto della partita, incluso il doppio incredibile palo colpito da Gonçalves con una sola conclusione. Il risultato però resiste, e permette agli orobici di passare il turno evitando la lotteria dei playoff.

Articoli correlati