Sardara: "Pagati due mesi in apnea"

Il presidente della Dinamo Sassari: "C'è un po' di amarezza, ma ad agosto avrei firmato per trovarmi in questa situazione".

Il presidente della Dinamo Sassari Stefano Sardara ha commentato così l'eliminazione in Coppa Italia contro Brindisi a La Nuova Sardegna: "Un po’di amarezza c’è, perché perdere non è mai bello. Chi perde esce, chi vince va avanti. Noi torniamo a casa dopo una partita bella ed equilibrata, decisa da una tripla fortunoso e dal fatto che loro sono stati bravi a essere lì. Noi forse non siamo stati lucidissimi in alcuni dei momenti importanti della gara. Il nostro approccio è stato un po' molle". 

"Noi abbiamo vissuto un paio di mesi in apnea, competendo su due fronti e forse siamo arrivati qui un po’in calo. Ma non mi dimentico che siamo secondi in campionato e siamo andati avanti in Champions League, oltre ad avere già vinto un trofeo. Essere usciti dalla Final Eight è un vero peccato, perché ci tenevamo molto, ma io ad agosto avrei firmato per trovarmi oggi esattamente in questa condizione", sono le parole riportate da Sportando.

Sardara

ARTICOLI CORRELATI:

L'Eurolega tira dritto e non chiude
L'Eurolega tira dritto e non chiude
Ann Wauters annuncia:
Ann Wauters annuncia: "Ho il Coronavirus"
Da Sardara nuova ipotesi sulla prossima A
Da Sardara nuova ipotesi sulla prossima A
 
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan
Le foto di Bianca Gascoigne
Diletta Leotta colpisce ancora