Olimpia a +10, Torino ko

L'EA7 vince il posticipo di serie A.

L’Italia è sempre l’isola felice per l’Olimpia Milano, anche se mancano giocatori importanti, come gli infortunati Kalnietis, Simon e Dragic. La formazione biancorossa soffre, però fa quasi sempre corsa di testa contro la Fiat Torino (81-74) ed ormai manca solo la matematica per certificare il primo posto in stagione regolare, visto il +10 sulla coppia Venezia-Avellino. Tanti i protagonisti di questo successo, dalle prove offensive di Hickman e Sanders, dalla solidità di Pascolo e McLean, passando per l’utilità difensiva di Cerella, rimesso nelle rotazioni da Repesa. Ai piemontesi non bastano i 16 di Wilson.

La celebrazione della Coppa Italia, con le parole di capitan Cinciarini (“Sono un po ‘ emozionato, rivedere queste immagini è davvero bello. Non era così scontato”), apre la serata, poi c’è un primo quarto con tanti alti e bassi, con tante triple piemontesi e qualche disattenzione di troppo difensiva milanese (18-20 al 10’). Pascolo e Sanders portano l’EA7 al comando del match, in avvio di secondo periodo, ed il contropiede di Hickman vale il massimo vantaggio sul +8, anche se i piemontesi tornano subito a contatto con cinque punti in fila di Wright ed un paio di scorribande di Poeta. 

Il distacco viene recuperato in finale di primo tempo, con la produzione offensiva di Hickman, ma ancora una volta il distacco viene quasi annullato dagli ospiti, in un avvio di ripresa particolarmente confusionario. Così si va avanti con un tira e molla, con i biancorossi sempre avanti, però senza un distacco di sicurezza e con problemi di falli (4 Macvan, 3 Sanders e Cinciarini). La squadra di Repesa trova punti importanti con Abass e prosegue a fare corsa di testa, con Torino però agganciata e anche a -1 (61-60 al 34’). La botta arriva a 3’ dalla fine: prima un’invenzione di Hickman dall’arco, poi la schiacciata in contropiede di Rakim e, infine, il canestro di McLean la chiudono. 

In collaborazione con basketissimo.com

Pascolo
©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

Stavropoulos:
Stavropoulos: "Qualità vuole dire meno squadre in A"
Pozzecco se la prende con gli haters
Pozzecco se la prende con gli haters
Brindisi eliminata e derisa
Brindisi eliminata e derisa
Frank Vitucci non recrimina
Frank Vitucci non recrimina
Brindisi ko, addio Champions
Brindisi ko, addio Champions
Djordjevic prepara la battaglia
Djordjevic prepara la battaglia
 
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli