Colpaccio Varese, ridono Brindisi e Venezia

I risultati della serie A di basket.

Basket

Il pomeriggio di Serie A vede in palio solo tre vittorie, dopo i due anticipi del sabato sera e la vittoria di Capo d’Orlando nel mezzogiorno di fuoco contro Brescia.

Si gioca su due spezzoni, con le prime due partite alle 18.15 orario canonico e la terza alle 19.

Il primo risultato è decisamente il più sorprendente perché la OpenJobMetis Varese espugna il campo della Sidigas Avellino con un terzo quarto d’antologia.

E’ un momento difficile per i biancoverdi irpini che dopo essere stati avanti e tutto sommato in controllo nei primi venti minuti chiusi con nove punti di dote grazie a Randolph (20 punti) e Fesenko (13+10+9 falli subiti), hanno ceduto di schianto.

Sembrava una partita in discesa per gli uomini di Sacripanti e invece il terzo quarto è un vero e proprio ribaltone con gli ospiti che dominano sui due lati del campo aprendo un parziale di 23-11 sulle ali della coppia Maynor (16 punti e 9 assists) e Anosike (19 punti e 7 rimbalzi).

I padroni di casa sono letteralmente frastornati ma non riescono più a schiarire le idee anche nel quarto periodo dove la squadra di Caja continua la sua grande impresa e la porta a termine in maniera del tutto inaspettata.

Tutto facile invece per la Enel Brindisi che ha la meglio tra le mura amiche della Vanoli Cremona per 94-82 controllando sostanzialmente tutto il match.

I padroni di casa fanno valere il grande talento offensivo degli americani per realizzare ben 55 punti nel primo tempo. Cremona non abbandona completamente il match riuscendo a mantenersi intorno alla doppia cifra di svantaggio.

Il trio Scott-M'Baye-Moore fattura gran parte dei punti per la truppa di Sacchetti che dopo un terzo quarto con meno brillantezza rimettono in chiaro le cose negli ultimi dieci minuti ammazzando i flebili tentativi di rimonta cremonese.

Negli ospiti ci sono i 21 di Johnson e i 12 di Gaspardo, ma sono in difesa tutti i problemi degli uomini di Lepore.

Anche Venezia vince facile contro la Consultinvest Pesaro nel giorno del nuovo esordio  di Julyan Stone e in attesa di Esteban Batista per i lagunari.

Nel primo tempo si capisce già la piega che prenderà la partita con i padroni di casa avanti nel punteggio anche se senza ammazzare completamente la contesa. Dopo i festeggiamenti per il compleanno Ejim fattura già la doppia cifra al termine del primo tempo, mentre dall’altra parte è il solo Thornton che a fine terzo quarto è già a quota 16, mentre i suoi sono in ritardo di dieci lunghezze (60-50).

Il quarto periodo è un vero e proprio assolo veneziano, che con un super Peric a quota 21 con 10-17 ammazza definitivamente il match dilatando il distacco sino all’85-61 finale.

In collaborazione con basketissimo.com


ARTICOLI CORRELATI:

Baraldi si coccola un super Teodosic
Baraldi si coccola un super Teodosic
Vitali:
Vitali: "Ci sentiamo tutti protagonisti"
Treviso, fuori due?
Treviso, fuori due?
Teodosic:
Teodosic: "Giusto ambire all'Eurolega"
Djordjevic teme le trappole trentine
Djordjevic teme le trappole trentine
Brienza sa cosa lo aspetta con la Virtus
Brienza sa cosa lo aspetta con la Virtus
Basket, sei club multati in A
Basket, sei club multati in A
Sanders a Tortona, è fatta
Sanders a Tortona, è fatta
L'Olimpia cade anche a Brescia, Messina preoccupato
L'Olimpia cade anche a Brescia, Messina preoccupato
 
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli
Le bellissime di Eicma 2019: Beatrice Silipigni
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Pasqualon
Le bellissime di Eicma 2019: Francesca Campione
Bellissime a Eicma 2019: Kate Fretti
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Dones
Le bellissime di Eicma 2019: Ilaria Prazzoli
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Semeraro
Le bellissime di Eicma 2019: Sabrina Chiolerio