Paola Egonu cala il poker da Mvp

Paola Egonu Mvp

Quarta vittoria consecutiva in CEV Champions League per l'Allianz Vero Volley Milano che si aggiudica anche la partita di ritorno contro il Volley Mulhouse Alsace, all'Opiquad Arena di Monza, per 3-1 (25-18; 18-25; 25-16; 25-13). La prima squadra femminile del Consorzio, dopo un secondo set leggermente opaco, non ha lasciato possibilità di replica alla squadra ospite, portandosi a casa i tre punti, fondamentali per mantenere la testa della Pool A. 

Ampie modifiche per Coach Gaspari nel sestetto iniziale rispetto alla gara precedente con Prandi – Egonu come diagonale palleggiatore opposto, coppia di schiacciatrici composta dalla grande ex Cazaute insieme all'olandese Daalderop, Heyrman-Rettke come centrali e Pusic libero. 

E' di Nika Daalderop il primo attacco vincente della partita (2-1) ed è la giusta iniezione di fiducia per le ragazze di Gaspari, brave a costruire il primo break della gara (5-2). Milano sempre avanti con l'ace di Egonu (7-4), ma le francesi rispondono con il contro-break (7-7). Serie di botta e risposta tra le due compagini, prima che la squadra ospite riesca a trovare il vantaggio (10-11) che induce Gaspari a chiamare il time-out. Rettke trova il primo tempo in uscita dalla sospensione tecnica (11-11), ma l'equilibrio regna sovrano nella parte centrale del set. Ace di Cazaute per il doppio vantaggio meneghino (16-14) e 30 secondi di sospensione chiesti da coach Salvagni. Altro ace per Milano, stavolta firmato da Heyrman, per il +4 (19-15). L'Allianz Vero Volley Milano inserisce le marce alte e scappa sul 22-17, con Salvagni costretto al secondo time-out che, però, non impedisce alle padrone di casa di chiudere sul 25-18.

Equilibrio anche all'inizio del secondo gioco (2-2), prima del tentativo di fuga della squadra ospite che costruisce un vantaggio di tre punti (2-5). Milano, però, non si scompone e rapidamente aggancia e supera le avversarie, grazie a una correlazione muro-difesa particolarmente efficace (8-6). Mulhouse si dimostra avversario ostico, ribaltando nuovamente la situazione (8-11): time-out Gaspari. Entra Bajema, ma Gaspari deve chiamare una seconda sospensione tecnica con Mulhouse avanti 10-14. E' proprio la statunitense a mettere a terra la palla corta in uscita dal time-out (11-14). Le francesi non mollano e si portano fino al +5 (12-17) grazie all'ace di Siftar. Ace anche per Milano con Prandi (14-17), ma la Vero Volley non riesce a trovare il contro-break (17-21). Milano forza per rientrare in partita, risultando imprecisa e le ospiti riescono a portarsi a casa il set per 18-25.

Muro a segno per la Vero Volley nella prima azione del terzo parziale (1-0). Rettke è entrata bene nel match, mettendo a segno due punti in rapida successione che portano Milano sul +3 (5-2). Egonu trova la diagonale vincente ed Heyrman mette a segno il monster block: 7-2 Vero Volley e time-out Mulhouse. Ace di Egonu a trovare il lungolinea e poi con la diagonale di potenza, marchio di fabbrica dell'opposto veneto per il +7 (12-5). Dopo il monster block di Bajema (13-5), Salvagni decide di spendere un time-out. L'Allianz Vero Volley Milano è decisa e convinta in questo parziale, macinando gioco e attaccando con decisione, spingendosi fino alla doppia cifra di vantaggio (16-6). Mulhouse mette in scena un tentativo di rimonta, ma è Heyrman a ricacciare indietro le avversarie con un buon primo tempo (20-12). Egonu è protagonista nel finale del set, mettendo a terra palloni pesanti, prima del tocco corto di Daalderop che permette a Milano di passare in vantaggio per 2 a 1 (25-16).

Milano parte forte anche nel quarto set, scavando da subito un vantaggio di tre lunghezze (5-2). La Vero Volley spinge forte anche in battuta, con Daalderop a trovare l'ottavo ace della partita per un vantaggio che comincia a diventare importante (10-5). Tocco di seconda di Prandi, muro di Rettke: Milano scappa a + 7 (13-6) e sospensione tecnica chiamata da coach Salvagni. Prandi ancora protagonista con un ace (15-7): buona prova per la palleggiatrice emiliana. Si fa vedere anche Egonu con una serie di diagonali strette che non lasciano spazio di replica alla difesa francese (18-10). L'Allianz Vero Volley Milano è in controllo completo delle operazioni, toccando anche in questo gioco le 10 lunghezze di scarto (22-12) con l'ace di Daalderop. La battuta è il punto forte di questa partita per le padrone di casa, infatti Bajema mette a segno l'ace del 24-13, prima del conclusivo monster block di Egonu che chiude il match (25-13).

MVP del match – per la quarta volta consecutiva nella massima competizione europea – Paola Egonu, protagonista in campo con 28 palloni messi a terra, seguita tra le top scorer da Rettke a quota 12 punti; da segnalare anche la prestazione di Prandi, autrice di 5 punti di cui 4 ace. Prossimo appuntamento domenica 10 dicembre, alle ore 17:00 (diretta Volleyball World), per la sfida di campionato contro Cuneo in trasferta al Palazzo dello sport della località piemontese.

Articoli correlati