Matteo Arnaldi, fatale un doppio tie-break al Queen’s

Matteo Arnaldi-Rinky Hijikata 6-7 6-7

Matteo Arnaldi non si ripete all’ATP 500 del Queen’s. Dopo la bella vittoria su Humbert all’esordio, il ligure ha ceduto al qualificato australiano Rinky Hijikata, numero 98 del ranking ATP, che si è imposto col punteggio finale di 7-6 7-6 dopo più di due ore di gioco.

Si spezza presto l’equilibrio nel primo set: sul 2-2, infatti, Arnaldi cede il servizio ad Hijikata, che conferma il break di vantaggio e lo bissa nel settimo game (5-2). Qui però arriva una reazione veemente dell’azzurro che completa la rimonta (5-5), annullando anche un set point. Al tie-break però non c’è storia: lo vince l’australiano per 7 punti a 0.

Nel secondo parziale è Arnaldi il primo a procurarsi palla break: l’azzurro, tuttavia, non sfrutta l’occasione nel terzo game e ne sciupa altre due nel settimo, inseguendo nel punteggio. Sul 5-4 Hijikata si procura due match point in risposta ma il ligure riesce a salvarli e a portare anche il secondo set al tie-break. Il gioco decisivo è ancora fatale ad Arnaldi: l’azzurro va sotto 3-6, annulla altri 3 match point al suo avversario, ma al settimo deve arrendersi.

Arnaldi saluta così il Queen’s, mentre Hijikata vola ai quarti di finale dove se la vedrà con il vincente della sfida tra il bulgaro Grigor Dimitrov, terza testa di serie del seeding, e Sebastian Korda, numero 23 della classifica mondiale.

Articoli correlati

P