Curry spegne candeline a passo di record

15 Marzo 2016

Curry spegne le 28 candeline (curiosamente è nato a Akron, la città natale di LeBron, ma ha vissuto più in Carolina (il padre giocv Charotte) e Toronto dove ha conosciuto la moglie di origine asiatica) nello spogliatoio dopo aver battuto di 18 i Pelicans, ha chiuso con 27 punti ma i questo momento non si piace. "Spero di fare molto di meglio, questo è il mio chiodo fisso e non sono soddisfatto di come sto giocando". Intanto i Warriors hanno allungato la striscia di 49 vittorie casalinghe e toccatole 60 vittorie e 6 sconfitte quando mancano 16 gare. Se tanto mi da tanto il record  dei Bulls 95-96 (72 vittorie-10 sconfitte)  sta tremando, il calendario ma ci sono ancora gli scontri diretti con  San Antonio che a sua volta non teneva un passo da record come in questa stagione nemmeno negli anni dei suoi 5 titoli.

Non è per niente un lunedì di quaresima, Dallas interrompe la striscia negativa che l'aveva portata fra metà febbraio e le prime due settimane di marzo dal 5° all'8° posto, tornano al successo anche i Bulls che scoprono Dug McDermott, prima scelta bianco, un tiratore puro (29 punti) frenano la discesa e vincere a Toronto, la seconda all'Est con una gran partita di Lowry certamente il n.1 della Conference, è certamente il risultato di maggior qualità e non avere ai playoff Chicago con lo United Center sempre pieno è come una settimana senza il giorno di festa. Infine i Cavaliers hanno dovuto soffrire contro la difesa abrasiva di Utah e la vittoria evita ricadute e imbarazzi a questo punto della stagione e per la squadra di Quinn Snyder è difficile recuperare (32/35) perché la sfortuna questa stagione ci ha messo lo zampino e fino a metà cammino era fra il 7-8° posto all'Ovest.

Gli exploit dell giornata sono stati i 17 assist di Ricky Rubio che Milwaukee vorrebbe prendere la prossima stagione per mettere a fianco di Khris Middleton e rifornire Giannis Antetokounmpo e Greg Monroe. Un mese straordinario per Russell Westbrook che ha infilato a tripla doppia n.31 in carriera, duello vinto con Damien Lillard che atleticamente non può reggere la sfida.

Torrenziali, +45 contro gli ingrippati Pistons, i Wizards per farsi perdonare il mancato bis nel playoff, +49 e 130 punti  di Houston che potrebbe fare un pensierino al 5° posto contro per Memphis in formazione d'emergenza. Nei Grizzlies Marc Gasol non giocherà i playoff (frattura dell'osso navicolare del piede) ma il guaio maggiore è l'assenza di Mike Conley stiramento del tendine d'Achille).

Anche i Thunder hanno picchiato duro in casa (+34) perché Westbrook è un ciclone devastante e dare 128 punti ai bad boys di Memphis è il segnale che Durant e soci possono essere la mina vagante nei playoff all'Ovest. Denver ammirevoli, hanno perso di misura a Miami, e i 6 punti sono giusto la differenza dell'ultimo quarto (34/28), senza tutti i guai di questa stagione avrebbero potuto avere 10 vittorie in più e lottare per il 5° posto, posizione occupata nel primo mese e mezzo, ma in futuro potrebbero essere compensati con gli interessi per quello che hanno perso ma dovranno fare una seria riflessione su una cosa: Gallinari può fare più di così, o con 7 anni di carriera ha bisogno anche lui di nuovi stimoli perché i suoi infortuni sono anche l'effetto di come si getta a capofitto nella lotta.

RISULTATI risultati 14 marzo - Charlotte-DALLAS 96-107 (25 L.Walker 9a 4r; 24 C.Parsons 9r 4a); HEAT-Denver 124-119 (18 H.Whiteside +10r, 17 L.Deng 8r,; 24 K.Faried 11r, 23 E.Mudiay 10 a, 18 G.Harris); Toronto-CHICAGO 107-109 (33 K.Lowry 11r 7a; 29 D.McDermott); WASHINGTON-Detrot 124-81 (15 J.Wall 12a; 18 K.Caldwell-Pope); HOUSTON-Memphis 130-81 (15 Harden 7r 8a; 17 J.Martin 8r); OKLAHOMA- Portland 124-98 (17 Westbrook 10r 16a; 21 D.Lillard) PHOENIX-Minnesota 107-104 (23 PJ Tucker 12r 5a; 13 R.Rubio 17a 3r); Jazz-CLEVELAND 94-85 (17 S.Mack 7r 10a; 23 L.James 12r); GOLDEN STATE- New Orleans 125-107 (27 S.Curry10/16 4/9 da3 5r 5a, 18  K.Thompson 2/4 da3, 14 Dra.Green 10 r 4a; 22 T.Douglas 5r 8a).

Risultati domenica 13 Marzo: LA Clippers-CLEVELAND 90-114 (17 C.Paul 5r 10a; 27 L.James 6r 5a); ATLANTA- Indiana 104-75 (18 P.Millsap 9r, 19 M.Turner 5r);Sacramento-UTAH 99-108 ( 31 D.Counsins 3/6 da3 10r 5 a, 0 M.Belinelli  0/1 2a 11'; 28 D.Favors 14r 4a); Brooklyn-MILWAUKEE 100-109 (17 T.Young 8 r; 28 G.Antetokounmpo  11 r 14a 4 rec 10/16), LA Lakers-NEW YORK 87-90 (15 L.Williams 5a; 26 C.Anthony  12 r 4a)

A cura di ENRICO CAMPANA

©

NOTIZIE EURO2020:

©Euro2020, Perisic-gol ma alla Croazia non basta: solo pari
Euro2020, Perisic-gol ma alla Croazia non basta: solo pari
©Euro2020: Christian Vieri svela il segreto di Roberto Mancini
Euro2020: Christian Vieri svela il segreto di Roberto Mancini
©Euro2020: Svezia di rigore, la Slovacchia finisce ko
Euro2020: Svezia di rigore, la Slovacchia finisce ko
©Euro2020, Italia: Giorgio Chiellini aggiorna sulle sue condizioni
Euro2020, Italia: Giorgio Chiellini aggiorna sulle sue condizioni
©Christian Eriksen è stato operato: installato il defibrillatore
Christian Eriksen è stato operato: installato il defibrillatore
©Euro2020: l'Olanda regola l'Austria e va agli ottavi
Euro2020: l'Olanda regola l'Austria e va agli ottavi
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle