"MotoGp, sarebbe a rischio San Marino"

Lo scrive il 'Corriere della Sera', parlando di 'nervi tesissimi' nei pressi del Monte Titano.

Il Gran premio di San Marino del Motomondiale del 2019 sarebbe addirittura a rischio, stando a quanto rivelato dal ‘Corriere della Sera’ nella pagina riservata all’economia.

"Nervi tesissimi a San Marino per la norma italiana sulle targhe estere (contenuta nel Decreto Sicurezza) che ancora non è stata modificata e penalizzerebbe, in modo insostenibile dicono dal Titano, la piccola Repubblica – vi si legge -. Le antenne sono tutte sintonizzate sull’iter parlamentare romano nel quale è incolonnato il decreto, approvato nella prima versione sei mesi fa e in scadenza il 13 agosto. Ma gli ultimi messaggi che arrivano dallo Stato 'circondato' dalla Romagna, sono più che espliciti: se non viene introdotto un emendamento (che Salvini avrebbe promesso e la Lega confermato anche nelle ultime ore) diverse attività economiche rischiano la paralisi, e sarebbe a rischio anche il Motogp di San Marino a metà settembre. 'Mi pare senza senso – ha detto sibillino il Segretario di Stato (ministro) per la cultura e lo sport, Marco Podeschi – che un furgone con targa San Marino condotto da un italiano non possa fare consegne a Misano, magari in occasione di un evento sportivo come il MotoGP'".

 

 

MotoGP: Prove Misano 2018

ARTICOLI CORRELATI:

Ufficiale, Jack Miller alla Ducati nel 2021
Ufficiale, Jack Miller alla Ducati nel 2021
Viñales su Valentino Rossi:
Viñales su Valentino Rossi: "Spero che continui"
MotoGp, Marquez:
MotoGp, Marquez: "Sarà un campionato diverso"
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag