Moto in fiamme, terrore per Tom Sykes

Il britannico della Kawasaki cade a Portimao e spalanca la porta del Mondiale a Jonathan Rea.

Quasi al termine di un testa a testa appassionante, la corsa al Mondiale 2017 della Superbike si è di fatto decisa a tavolino, ovvero a causa di una caduta.

Durante la sessione di libere del Gp del Portogallo a Portimao, Tom Sykes è infatti stato protagonista di una brutta, quanto spettacolare, caduta.

Il pilota britannico della Kawasaki ha perso il controllo della moto durante il giro di lancio tra la curva otto e la nove, forse a causa di una folata di vento, ed è stato sbalzato sul tracciato in un tratto in discesa. 

Paurose le immagini successive perché la rottura del serbatoio ha provocato un incendio: la Kawasaki di Sykes è andata in fiamme e ha rischiato di travolgere il pilota che è però riuscito a evitare la tragedia ed è stato trasportato al centro medico per alcuni controlli che hanno rivelato la lussazione e la frattura del mignolo della mano sinistra.

Niente Gp, operazione in vista, probabilmente già presso l'Hospital Universitario Quirón Dexeus, e corsa al Mondiale finita: Sykes potrebbe tornare in pista già tra due settimane a Magny Cours, dove però Jonathan Rea, che vanta ora 70 punti di vantaggio, potrebbe già laurearsi campione per la terza volta.

sykes

ARTICOLI CORRELATI:

Rossi-Petronas: ormai ci siamo
Rossi-Petronas: ormai ci siamo
Valentino Rossi-Petronas: ipotesi biennale
Valentino Rossi-Petronas: ipotesi biennale
Ducati, grave lutto per Davide Tardozzi
Ducati, grave lutto per Davide Tardozzi
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa