Kevin Schwantz fa il nome del campione del futuro

La Suzuki è sempre nel cuore dell'iridato del 1993 nella classe 500. E oggi punta su Joan Mir.

21 Giugno 2018

Kevin Schwantz indica il campione del futuro. La Suzuki è sempre nel cuore dell'iridato del 1993 nella classe 500: 25 anni fa vinse il titolo con la casa giapponese e tutt'ora ne è una sorta di ambasciatore.

"Credo che Joan Mir abbia la velocità, le motivazioni e l'intelligenza per puntare in alto - racconta il texano, 54 anni appena compiuti -. Lo ha dimostrato nelle Moto3, conquistando il Mondiale nel 2017, e lo sta dimostrando anche adesso nella classe intermedia. Insieme ad Alex Rins formerà una coppia molto competitiva nel campionato del mondo delle MotopGp del 2019. Sono entrambi giovani, mi auguro che lo sviluppo della moto sia buono e che la Suzuki possa battersi per il Mondiale: ne è sicuramente in grado".

©Getty Images

NOTIZIE EURO2020:

©Getty ImagesChristian Eriksen è stato operato: installato il defibrillatore
Christian Eriksen è stato operato: installato il defibrillatore
©Getty ImagesEuro2020: l'Olanda regola l'Austria e va agli ottavi
Euro2020: l'Olanda regola l'Austria e va agli ottavi
©Getty ImagesEuro2020, il Belgio piega la Danimarca
Euro2020, il Belgio piega la Danimarca
©Getty ImagesEuro2020, prima gioia per Ucraina e Shevchenko
Euro2020, prima gioia per Ucraina e Shevchenko
©Getty ImagesEuro2020, Simon Kjaer torna in campo per Christian Eriksen
Euro2020, Simon Kjaer torna in campo per Christian Eriksen
©Getty ImagesEuro2020, Manuel Locatelli:
Euro2020, Manuel Locatelli: "Sono orgoglioso"
 
Dal paracadutista alla modella: le foto delle invasioni di campo più clamorose
Italia-San Marino 7-0: le foto della goleada
Villarreal, trionfo in Europa League: le foto
Gattuso in viola: tutte le panchine di Ringhio. Le foto
I gol che hanno deciso la corsa Champions: le foto
Coppa Italia, Atalanta-Juventus 1-2: le pagelle