Vettel: "Non sono frustrato"

30 Aprile 2016

Secondo tempo nelle qualifiche ma settima posizione in partenza a causa di una penalità.
 
Sebastian Vettel ha commentato così le qualifiche di Sochi: "Avrei preferito che il gap con la Mercedes fosse più esiguo, ma da parte nostra abbiamo fatto il massimo e abbiamo beneficiato di quanto successo a Lewis, e questo domani ci aiuterà. Pensiamo di poter fare una buona gara, la macchina da buone sensazioni".
 
Il pillota tedesco in conferenza ha dimostrato di crederci ancora: "Non sono frustrato. Certo, quando capitano queste cose non ti rendono la vita più facile ma questa è la F1. Speriamo domani di avere buona gara. Siamo ancora in aprile, domani inizia maggio, il campionato è ancora lungo e dobbiamo cercare di fare il meglio".
 
"Rispetto a ieri abbiamo recuperato, non ci sono preoccupazioni per domani anche se partiremo in dietro. Sarà una gara interessante, il passo gara è ottimo e vedremo. Sono ottimista. C'è ancora tempo, ma di certo dobbiamo migliorare il prima possibile. E' dura ma vogliamo essere i migliori e se vuoi esserlo devi affontare i migliori" ha concluso così il ferrarista che sembra fiducioso di recuperare la distanza dalla Mercedes
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Mercedes, c'è chi vorrebbe subito Mick Schumacher
Mercedes, c'è chi vorrebbe subito Mick Schumacher
©Lewis Hamilton positivo al Covid-19, niente Bahrain
Lewis Hamilton positivo al Covid-19, niente Bahrain
©Grosjean, non è finita: la FIA apre un'inchiesta
Grosjean, non è finita: la FIA apre un'inchiesta
 
Alessia Pasqualon, la miss dei motori
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina