Hembery: "Canada, gara complessa"

7 Giugno 2016

Dopo due settimane soltanto dal loro debutto a Monaco, i nuovi pneumatici P Zero Purple ultrasoft ritornano in Canada, insieme ai P Zero soft e P Zero supersoft. Ma il Canada presenterà sfide differenti rispetto a Monaco, con velocità e carichi più elevati che generano maggior calore e scaricano più energia sui pneumatici.
 
IL CIRCUITO DAL PUNTO DI VISTA DEI PNEUMATICI:
 
Come Monaco, quello del Canada è un circuito con basso grip e una notevole evoluzione dell’asfalto durante il weekend.
Le monoposto superano i 300 km/h, per cui tendono a girare con assetto da basso carico.
La pista è nota anche per i cordoli alti, una sfida importante per i pneumatici.
Le condizioni meteo sono variabili: un fattore che in passato ha portato a molte safety car.
I punti chiave del Canada sono accelerazione e frenata: forze longitudinali più che laterali.
Montreal è un tracciato semi-permanente, quindi la superficie, e il grip, possono variare durante il giro.
 
LE TRE MESCOLE NOMINATE:
 
Yellow soft: la mescola più dura nella scelta, destinata a giocare un ruolo importante in gara.
Red supersoft: cosa interessante, due team non l’hanno scelta affatto.
Purple ultrasoft: molto popolare nel suo debutto a Monaco e molto scelta anche in Canada.
 
COSÌ’ UN ANNO FA:
 
Vincitore: Hamilton (una sosta: partito sulle supersoft, passato alle soft nel giro 32 dei 70).
Miglior piazzamento con strategia alternativa: Raikkonen, quarto su due soste. Ha iniziato e finito la gara con le supersoft, con stint centrale con le soft.
I primi tre hanno scelto tutti una strategia di una sosta, fermandosi a tre giri uno dall’altro.
 
PAUL HEMBERY, DIRETTORE MOTORSPORT PIRELLI:
 
“In Canada c’è la possibilità di avere condizioni meteo variabili, come a Monaco, e questo potrebbe portare a una gara molto complessa, come spesso accaduto in passato. Le mescole che abbiamo nominato aprono alle strategie, su un circuito in cui è anche possibile superare in pista. Le ultrasoft hanno detto la loro nella prima apparizione a Monaco, ma quello del Canada è un tipo di circuito molto diverso, più impegnativo per i pneumatici. Questo potrebbe portare a numerose strategie differenti, come evidenziato dalle scelte di pneumatici fatte da ciascun team prima della gara”.
 
QUALI NOVITA’?
 
A Monaco sono stati presentati i nuovi e più grandi pneumatici Pirelli F1 2017, che sono stati molto apprezzati.
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Lewis Hamilton sorprende Helmut Marko
Lewis Hamilton sorprende Helmut Marko
©Lewis Hamilton, due scelte controcorrente
Lewis Hamilton, due scelte controcorrente
©Romain Grosjean, nuova vita dopo l'incidente
Romain Grosjean, nuova vita dopo l'incidente
 
Alisson fa gol di testa! Le foto
Juventus-Inter 3-2, le foto
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto