F1, rinviato il Gp di Cina per il Coronavirus

La decisione degli organizzatori per "garantire la salute e la sicurezza".

Adesso è ufficiale. Il Gran Premio di Cina, in programma a Shanghai dal 17 al 19 aprile, è stato rinviato a causa dell'epidemia di Coronavirus che ha colpito negli ultimi due mesi il Paese asiatico. 

A chiedere il rinvio gli organizzatori del Gp, la Juss Sports Group. La richiesta è stata accolta dalla Federazione internazionale "al fine di garantire la salute e la sicurezza degli addetti ai lavori e degli appassionati. Formula 1 e Fia continueranno a lavorare a stretto contatto con le autorità locali per monitorare la situazione e, in caso di condizioni favorevoli, valutare l'ipotesi di trovare date alternative durante il corso dell'anno", si legge in una nota.

"Il Gran Premio della Cina è sempre stato una parte molto importante del calendario della F1 con una partecipazione incredibile da parte dei fan. Non vediamo l'ora di correre in Cina il più presto possibile e auguriamo a tutto il Paese il meglio in questo momento difficile".

gp cina

ARTICOLI CORRELATI:

F1: Kubica il più veloce, testacoda di Vettel
F1: Kubica il più veloce, testacoda di Vettel
Ferrari, Carlos Sainz gonfia il petto
Ferrari, Carlos Sainz gonfia il petto
Alonso correrà l'Indy 500 edizione 2020
Alonso correrà l'Indy 500 edizione 2020
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium