Sagan: "Dura correre contro tutti"

12 Luglio 2016

Nella decima tappa del Tour de France, la Escaldes Engordany-Revel, Peter Sagan (uno dei grandi favoriti di giornata), non è andato oltre il secondo posto, dietro all'australiano Michael Matthews della Orica-BikeExchange.

Entrambi, così come un'altra ventina di corridori, hanno preso parte alla fuga vincente di giornata che ha distaccato il gruppo degli uomini classifica di quasi 10 minuti. Tuttavia mentre lo slovacco campione del mondo fosse l'unico della Tinkoff, la Orica-BikeExchange era presente con tre uomini: Matthews, Impey e Durbridge. Questo ha fatto la differenza, con Sagan isolato in una morsa a cui hanno partecipato anche gli altri compagni di fuga, a partire da Van Avermaet (BMC) e Boasson Hagen (Dimension Data), timorosi della strapotenza della (nuova) maglia verde.

Sagan, dal canto suo, ha commentato: "Sono contento di questo Tour de France. Ho indossato la maglia gialla e ho vinto una tappa. Oggi sono contento dei punti fatti per la classifica della maglia verde. Sul secondo posto... è dura correre contro tutti, ma lo devo accettare. C'era la Orica che ha fatto la maggior parte del lavoro, poi in salita ho cercato di evitare gli attacchi, sperando di spezzare nuovamente il gruppo. Nel finale hanno tutti aspettato la volata ed è andata così".

©

ULTIME NOTIZIE:

©C'è un Milan che vince in Arabia Saudita: Jonathan
C'è un Milan che vince in Arabia Saudita: Jonathan
©Egan Bernal ha rischiato di rimanere in sedia a rotelle
Egan Bernal ha rischiato di rimanere in sedia a rotelle
©Umberto Inselvini stroncato da un malore: ciclismo in lutto
Umberto Inselvini stroncato da un malore: ciclismo in lutto
 
Milan: la top 10 delle cessioni record. La classifica in foto
Chelsea: la top 10 degli acquisti record. La classifica in foto
Cristiano Ronaldo: 10 record che (forse) non conoscevi
Chi ha segnato più triplette nella storia della Champions League? La classifica