Fabio Aru accusa: "Non c'è rispetto"

"Rischio ogni giorno perché c'è chi in auto stringe, chi chiude, chi fa finta di investirti...".

Fabio Aru in un'intervista alla Gazzetta dello Sport ha parlato degli incidenti di Pozzovivo e Pitzanti: "Non esiste rispetto. Della vita prima di tutto. Ogni giorno che mi alleno rischio perché c’è chi in auto stringe, chi chiude, chi fa finta d’investirti... Più quelli distratti dal cellulare".

Il ciclista sardo è reduce da un Tour molto positivo: "Meglio di quanto mi potessi aspettare. E’ stato un buon Tour contro grandi avversari. Impensabile fino a pochissime settimane prima. Ovvio, non sono ancora al “mio” livello. Però i riscontri, sia come sensazioni, sia come numeri, sono stati buoni. Poi sono contento perché ho affrontato questa sfida senza avere nelle gambe le gare di inzio stagione".

"Ora ho la  consapevolezza che sto tornando. Con il tempo, le cose si stanno sistemando. Del resto non si arriva quattordicesimi per caso. Motore e testa ci sono, devo solo ritrovare la condizione giusta. Però intanto vivo alla giornata, senza avere fretta. Nella mia carriera, anche se non mi volto a guardare dietro, socheho tirato assieme buone cose. Il gradino che voglio occupare lo so...".

fabio aru

ARTICOLI CORRELATI:

Vincenzo Nibali vuole cantare a Sanremo
Vincenzo Nibali vuole cantare a Sanremo
Démare ha vinto la Milano-Torino
Démare ha vinto la Milano-Torino
Izagirre trionfa al Grande Trittico Lombardo
Izagirre trionfa al Grande Trittico Lombardo
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa