Beffa per Yuri Chechi: sportellata e multa

5 Aprile 2016

Oltre al danno la beffa per Yuri Chechi. Il campione olimpionico degli anelli, mentre era in bicicletta a Prato per la pedalata domenicale, il 3 aprile, è stato atterrato in viale Galilei davanti al bar Doris da un automobilista che dopo aver parcheggiato ha aperto lo sportello senza guardare. A riportare la notizia, il Tirreno.
 
Il guidatore ha prestato soccorso e le cose si sono risolte per il meglio, ma ecco la beffa: a dover pagare la sanzione per aver violato il Codice della strada potrebbe essere proprio lo stesso Chechi.
 
"Abbiamo istruito l'indagine e stiamo verificando lo svolgimento dei fatti -spiega il comandante della polizia municipale Andrea Pasquinelli - Il codice della strada parla chiaro: in presenza di una pista ciclabile i ciclisti devono pedalare lungo il tracciato a loro riservato (cioè la ciclabile, ndr) e non sulla strada, a contatto con i veicoli. Certo, le responsabilità andranno divise e il guidatore che aperto lo sportello di scatto poteva prestare più attenzione. Ma le regole valgono per tutti anche per i gruppi di ciclisti competitivi amatoriali che - al di là del caso specifico - spesso sono insofferenti al transito in ciclabile e quando si trovano in carreggiata adottano comportamenti scorretti come il procedere affiancati per file di 3 o di 4".
 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Vincenzo Nibali guarda subito avanti
Vincenzo Nibali guarda subito avanti
©Giro d'Italia, Filippo Ganna conquista la prima maglia rosa
Giro d'Italia, Filippo Ganna conquista la prima maglia rosa
©Vincenzo Nibali è d'accordo con Valentino Rossi
Vincenzo Nibali è d'accordo con Valentino Rossi
 
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto
Torino-Parma 1-0, le foto
Inter, lo scudetto in 10 immagini