Aru: "Non me la sono sentita di attaccare subito"

20 Luglio 2016

Fabio Aru ci ha provato nella seconda tappa alpina del Tour ma non è riuscito a scalfire il primato e la forza di un irrefrenabile Chris Froome.

"E' stata una tappa dura, sono contento di quello che ha fatto la mia squadra, un grandissimo lavoro. Non me la sono sentita di partire troppo presto, di partire a 6 km, però l'importante era fare bene, è il primo di quattro giorni importanti".

Froome e Porte sopra tutti: "Hanno fatto la differenza negli ultimi km, la Sky ha tenuto un ritmo davvero alto ed è stata difficile per tutti".

Giovedì la cronoscalata: "Spero di recuperare, per ora la classifica non la guardo, voglio dare il massimo".

©

ARTICOLI CORRELATI:

©Mark Cavendish è tornato a colpire
Mark Cavendish è tornato a colpire
©Vincenzo Nibali confessa il suo ultimo grande obiettivo
Vincenzo Nibali confessa il suo ultimo grande obiettivo
©Vincenzo Nibali mette Valentino Rossi e Tony Cairoli tra i super-campioni
Vincenzo Nibali mette Valentino Rossi e Tony Cairoli tra i super-campioni
 
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto
Italia-Irlanda del Nord 2-0, le foto