Per Scavone la A resta stregata

Il centrocampista altoatesino lascia il Parma e va in prestito al Lecce: sfuma la possibilità di debuttare nel massimo campionato, come già accaduto a Novara.

L’intensa attività di mercato delle ultime ore, con numerosi affari conclusi in entrata, va di pari passo in casa Parma con l’inevitabile sfoltimento della rosa. Il club crociato ha allora ufficializzato la cessione in prestito secco al Lecce di Manuel Scavone. Il centrocampista altoatesino, classe ’87, deve quindi rinviare il sogno del debutto in Serie A, categoria che Scavone si era conquistato sul campo, al pari della Serie B, nelle ultime due stagioni giocate nel Parma, che lo aveva acquistato nell’estate 2016 dalla Pro Vercelli, subito dopo il ritorno tra i professionisti.

Lo stesso obiettivo, quello della doppia promozione consecutiva, sarà inseguito dal Lecce, neopromosso in Serie B, campionato che Scavone aveva già disputato con le maglie di Bari, appunto Pro Vercelli e Novara, squadra, quest’ultima, con la quale Scavone aveva ottenuto un’altra promozione in A, per poi essere ceduto al Bari.

ARTICOLI CORRELATI:

Mercato, Inter superata nella corsa a Werner
Mercato, Inter superata nella corsa a Werner
Assalto a Milenkovic, parte l'asta
Assalto a Milenkovic, parte l'asta
Parma, Lozano stuzzica Faggiano
Parma, Lozano stuzzica Faggiano
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena