Ventura: "La vittoria dell'orgoglio"

3 Aprile 2016

Se l’Inter rimpiange forse l’ultimo treno perso per la Champions, anche il Torino ha qualcosa da recriminare. Non ovviamente per la partita di San Siro, che vede i granata tornare a casa con il bottino pieno da casa Inter per il secondo anno di fila, ma per il lungo black out di tre mesi che ha soffocato le ambizioni di inizio stagione.
 
“Abbiamo vinto meritatamente: nel primo tempo abbiamo subito gol solo su rigore, poi abbiamo reagito al di là delle due espulsioni dell’Inter” ha detto Giampiero Ventura al termine della partita ai microfoni di Premium Sport.
 
Il tecnico granata apre il libro dei rimpianti: “Sono contento per i giocatori che negli ultimi tempi avevano sofferto troppo, per la società e per i tifosi: mi auguro che in questo scorcio finale di stagione ritrovino l’entusiasmo che era scomparso”.
 
Poi però escono parole d’addio: “Una vittoria non cancella i 4 mesi che ci hanno fatto capire molte cose e non cancella neppure quanto fatto in 4 anni di lavoro che mi rende orgoglioso. Il mio futuro? Ho due anni di contratto, ma sarà quel che sarà, l’importante è il bene del Torino”.
 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Massimo Moratti, doppia stoccata alla Juventus
Massimo Moratti, doppia stoccata alla Juventus
©Lautaro Martinez torna a parlare di Mauro Icardi
Lautaro Martinez torna a parlare di Mauro Icardi
©Pippo Franco e il mitico
Pippo Franco e il mitico "Il tifoso, l'arbitro e il calciatore"
 
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto
Chelsea-Real Madrid 2-0, le foto
Champions League: Manchester City - Psg 2-0, le foto