Un rigore sblocca l’Inter, Udinese travolta

Un rigore sblocca l'Inter, Udinese travolta

Allo Stadio Giuseppe Meazza l’Inter si riprende la testa della classifica travolgendo l’Udinese per 4-0 e scavalcando nuovamente la Juventus di due lunghezze.

La prima grande occasione capita a Lautaro al 10’, Dimarco gli serve un cross ma il colpo di testa del Toro finisce sul palo. Al 13’ miracolo di Silvestri che para non si sa come un tiro di Dimarco a porta apparentemente vuota su assist di Bisseck. Al 15’ si fanno vedere gli ospiti ma il bel tiro di Pereyra finisce fuori.

Al 19’ ancora Pereyra, tiro respinto dalla difesa. Al 34’ Perez trattiene ingenuamente per la spalla Lautaro lanciato in area, l’argentino finisce a terra e dopo due mnuti di consulto al VAR Di Bello decide lui di assegnare il rigore all’Inter che viene trasformato al 37’ dall’infallibile Calhanoglu.

Al 42’ raddoppio dei nerazzurri: ancora Calhanoglu recupera palla e serve al bacio in area Dimarco che di sinistro trafigge Silvestri. I nerazzurri adesso dilagano: al 44’ pennellata pazzesa di Mkhitaryan per Thuram che da un centimetro può solo mettere in porta: 3-0. Nel recupero del primo tempo Dimarco per Lautaro che mette fuori di pochissimo.

La prima emozione della ripresa arriva al 68’ quando, con la difesa dell’Inter quasi negli spogliatoi, Lovric tira da ottima posizione, Sommer respinge sui iedi di Lucca che segna ma è in nettissimo fuori gioco e il gol viene annullato. Alla festa del gol manca Lautaro e l’argentino rimedia all’84’ rubando palla a centrocampo, volando verso la porta avversaria e trafiggendo di destro Silvestri.

Articoli correlati