Sousa: “Devo migliorare con l’arbitro”

“Fiorentina, che orgoglio e che qualità”, ha dichiarato il tecnico della Viola.

26 Novembre 2015

Paulo Sousa era agitato durante Basilea-Fiorentina, che poteva significare il passaggio ai sedicesimi di finale di Europa League e che invece, complice un’espulsione di Roncaglia, è sfumata perlomeno fino all’ultima gara con il Belenenses.

Ai microfoni di Sky Sport l’allenatore gigliato ha raccontato dell’applauso emozionato nello spogliatoio e del suo rapporto con l’arbitro.

Sull’applauso nello spogliatoio a fine partita.
“È stato un applauso d’orgoglio, per la qualità e la capacità di gestire questa partita, con tantissime situazioni a sfavore. Una squadra che, anche in difficoltà, ha saputo gestire bene la partita, senza pallone difendeva bene”.

Quanto è arrabbiato con Roncaglia per quella gomitata?
“Credo che ci siano stati diversi episodi da verificare. Cerchiamo sempre di lavorarci, prima di tutto perché vogliamo giocare a calcio, cercare spazi, velocità, divertirci giocando. Vogliamo crescere con giocatori che hanno già uno storico e cerchiamo di aiutarli per migliorare”.

Sull’arbitraggio.
Io vivo la partita, credo che ogni allenatore abbia il proprio modo di vivere la partita cercando di rispettare al massimo gli arbitri, perché loro fanno il loro lavoro. Devo continuare a migliorare da questo punto di vista lo so, ma vivo la partita. Non ho mai parlato dopo la fine della partita, ho dimenticato tutto quello che è successo.  

©

ARTICOLI CORRELATI:

©L'avvocato garantisce su Mario Balotelli
L'avvocato garantisce su Mario Balotelli
©L'Atalanta passa col rosso: Lazio battuta
L'Atalanta passa col rosso: Lazio battuta
©Paul Pogba esclude che Zlatan Ibrahimovic sia razzista
Paul Pogba esclude che Zlatan Ibrahimovic sia razzista
 
Ibrahimovic-Lukaku, testa a testa furioso: le foto
Le immagini di Juventus-Bologna 2-0
Milan-Atalanta 0-3, le pagelle
Udinese-Inter 0-0, le pagelle
Coppa Italia, Lazio ai quarti di finale: le foto del match
Juventus-Napoli 2-0, le pagelle