Scherzetto di Mihajlovic, l'Inter va a picco

Impresa del nuovo Bologna a San Siro: nerazzurri sconfitti di misura e sommersi dai fischi.

.È ormai una caduta senza freni quella dell’Inter, che sembra aver staccato la spina dopo la vittoria di fine 2018 sul Napoli. La lunga sosta di gennaio, come successo lo scorso anno, pare essere coincisa con un black out preoccupante, in termini di punti e di gioco. Così dopo il pareggio contro il Sassuolo e la sconfitta contro il Torino, ecco il punto più basso, il ko interno contro il Bologna del neo-arrivato e grande ex Sinisa Mihajlovic.

Nerazzurri sommersi dai fischi, ancora senza gol nell’anno nuovo e ora costretti a guardarsi le spalle per difendere il posto nella prossima Champions League. Subentrato a Inzaghi, Mihajlovic riporta i rossoblù al successo dopo quattro mesi e li rilancia nella corsa alla salvezza, visto che il quartultimo posto dell’Empoli dista solo un punto. Ha deciso un colpo di testa di Santander al 32’, unico gol di una partita a due volti.

Primo tempo sofferto per l’Inter, di fatto mai pericolosa a parte un tiro di Vecino allo scadere e più volte salvata dai riflessi di Handanovic di fronte a un Bologna molto pimpante e coraggioso. Gli emiliani sono però crollati nel secondo tempo, giocato in una metà campo sola, ma l’assedio dell’Inter è stato frenetico, oltre che poco fortunato: di Martinez e Icardi gli errori più evidenti, allo scadere miracolo di Skoruspki su Ranocchia.

Icardi, Nainggolan

ARTICOLI CORRELATI:

Juventus, Sarri in bilico: si scatena il toto allenatore
Juventus, Sarri in bilico: si scatena il toto allenatore
Roma, finita l'era Pallotta: arriva Friedkin
Roma, finita l'era Pallotta: arriva Friedkin
Frosinone, rimonta da sogno
Frosinone, rimonta da sogno
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa