Rugani: "E' stata una bella botta"

Il difensore della Juventus torna a parlare: "Mi auguro sia servito a sensibilizzare tutti".

16 Marzo 2020

Daniele Rugani torna a parlare dopo la positività al Coronavirus annunciata mercoledì sera dalla Juventus. Il difensore bianconero, attualmente in quarantena al J Hotel, ha risposto alle domande di JTv, il canale tematico della società campione d'Italia: "Sto bene, sono sempre stato abbastanza bene. Non ho avuto i sintomi che si leggono in giro. Sono stato fortunato nonostante sia stata una bella botta perché sono stato il primo nel nostro ambiente. Mi auguro sia servito a sensibilizzare tutti".

Rugani è stato il primo caso di Coronavirus nel calcio in Italia: "È stata una botta perché c'è stato un boom mediatico. Ringrazio tutti qui pubblicamente per i messaggi ricevuti. Io sto bene, state tranquilli. Supereremo tutti questa situazione".

"Cosa mi manca in quarantena? Abbracciare le persone care che mi stanno mancando in questo momento. Io sono al JHotel da solo, la quarantena è un pochino lunga e noiosa come per tutti. A maggior ragione se sei da solo".

Come passa le tante ore libere: "Io sto finendo praticamente Netflix. Vi consiglio "Contrattempo", è un thriller che dura poco e non è pesante. Accetto altri consigli da voi".

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesL'Empoli frena a Cremona, Dionisi comunque orgoglioso
L'Empoli frena a Cremona, Dionisi comunque orgoglioso
©Getty ImagesEuro 2020, nuovo semaforo verde per Roma: i dettagli
Euro 2020, nuovo semaforo verde per Roma: i dettagli
©Getty ImagesDaniele De Rossi può sorridere dopo l'incubo
Daniele De Rossi può sorridere dopo l'incubo
 
Psg-Bayern Monaco 0-1, le foto della supersfida
Ajax-Roma 1-2, le foto del colpaccio giallorosso
Juventus-Napoli 2-1, le pagelle: ci pensano CR7 e Dybala
Real Madrid-Liverpool 3-1, le foto
Torino-Juventus 2-2, le foto più belle
Lituania-Italia 0-2, le foto