”Pioli come Sacchi e Ancelotti”: l’ex Milan lascia perplessi i tifosi

''Pioli come Sacchi e Ancelotti'': l'ex Milan lascia perplessi i tifosi

Le parole dell'ex dirigente del Milan Ariedo Braida su Stefano Pioli lasciano perplessi i tifosi rossonero. L'ex direttore sportivo rossonero parlando dell'attuale situazione del Diavolo ha elogiato Pioli: "I risultati sono certamente importanti, perchè un allenatore viene misurato su questo fattore".

"A volte si innescano delle empatire che creano delle magie tra giocatori e allenatore – ha detto a Numero Diez -.  Io sono dell’avviso che la continuità sia importante per ottenere risultati e quindi credo che sia stato giusto confermare Pioli, perchè cambiare sempre l’allenatore è negativo".

Braida fa paragoni importanti: "Io posso portare la diretta esperienza avuta con Sacchi e Ancelotti. Il primo si è seduto sulla panchina del Milan per cinque anni, il secondo è stato l’allenatore del Milan per quasi otto anni. Entrambi hanno vinto tutto…".

L'ex dirigente rossonero ha evidenziato quanto Leao sia importante per la squadra: "La partita contro il Borussia Dortmund non è stata interpretata nel migliore dei modi, anche se prima del modo in cui è stata disputata questa gara, va considerato il punto chiave: le assenze. Per me, Leao è un giocatore fondamentale per il Milan. Fa la differenza sempre! Nell’uno contro uno ha sempre la meglio e spacca le partite con i suoi strappi. La sua mancanza accentua i problemi del Milan in tutti i reparti".

Articoli correlati