Parolo: "Peccato per la traversa..."

Ai microfoni di Sky Sport HD, al termine di Italia-Svezia, è intervenuto anche il centrocampista azzurro Marco Parolo
 
Solo la traversa ti ha negato la gioia del gol
 
Purtroppo sì. L’importante oggi era vincere, peccato perché ci ho creduto. Sarà per la prossima. Siamo contenti della vittoria, è un’altra partita importante. Abbiamo fatto fatica nel primo tempo perché la Svezia ci pressava, ci chiudeva gli spazi, forse anche il primo caldo ci ha un po’ penalizzato. Poi nel secondo tempo abbiamo cambiato ritmo, abbiamo fatto un’ottima partita. Secondo me abbiamo meritato la vittoria.
 
Italia qualificata e se domani il Belgio dovesse fare risultato con l’Irlanda, arriverebbe anche il primo posto nel girone
 
Dobbiamo andare avanti per la nostra strada. Alla prima partita col Belgio, dovevamo partire battuti. Dobbiamo pensare partita dopo partita, prepararla con la testa giusta, essere compatti, giocare di squadra e penso che poi i risultati arrivino, perché anche oggi si è visto, la Svezia ha fatto fatica a tirare in porta, tutti quanti si sono sacrificati, chi è entrato ha fatto la differenza e questo deve essere lo spirito.
 
Cosa vi ha detto Conte all’intervallo e poi a fine partita?
 
Alla fine del primo tempo ci ha detto che non stavamo facendo quello che avevamo provato e in effetti aveva ragione, eravamo un po’ lenti, non riuscivamo a cambiare fronte. Nel secondo tempo abbiamo cominciato a far girare un po’ di più la palla, la Svezia ha corso un po’ di più e quindi ci ha lasciato anche più spazio. Alla lunga hanno calato l’intensità e noi siamo riusciti a continuare a martellare, fino al grandissimo gol di Eder.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Inter furente per il rinvio, le parole di Marotta
Inter furente per il rinvio, le parole di Marotta
Porte chiuse e rinvii, Liverani:
Porte chiuse e rinvii, Liverani: "Senza senso"
Mentana osserva il nuovo calendario dell'Inter
Mentana osserva il nuovo calendario dell'Inter
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium