Massimo Galli sistema gli haters: “Non sono anti juventino”

"Se si vuole mantenere quel minimo di sportività bisogna dire che i protocolli scricchiolano" osserva il responsabile del reparto malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano.

8 Ottobre 2020

Massimo Galli, responsabile del reparto malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, torna a esprimersi sulla questione calcio. "Il derby di Milano è a rischio? Mi aspetto di tutto, con una situazione che potrebbe coinvolgere la Asl di Milano" ha spiegato ai microfoni di Radio Punto Nuovo.

"Non sono anti juventino, sono interista di terza generazione (sui social c'è stato chi ha avuto il coraggio di dargli del tifoso sul tema Juventus-Napoli, ndr): il calcio è anche passione. Se si vuole mantenere quel minimo di sportività bisogna dire che i protocolli scricchiolano. Per passare la nottata non dobbiamo stare fermi: spero si possano avere ancora le partite di calcio, che sono anche di conforto. Ma, è irragionevole correre dei rischi, ragionevole invece è fare le cose con giudizio" ha aggiunto.

 

©PharmaStarTV

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesFonseca:
Fonseca: "Dopo il Milan serviva una reazione"
©Getty ImagesPioli:
Pioli: "Ci mancavano i due attaccanti veri"
©Getty ImagesAtalanta, frecciatina all'Inter di Gasperini
Atalanta, frecciatina all'Inter di Gasperini
 
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle
Italia femminile, goleada e qualificazione agli Europei: le foto
Juventus-Crotone 3-0, le pagelle