Mancini: "Una partita assurda"

20 Aprile 2016

Roberto Mancini mastica amaro dopo la sconfitta di Genova, che chiude quasi definitivamente la corsa alla Champions.
 
"La squadra ha fatto una grandissima partita meritavamo di stravincere. Nel calcio però bisogna far gol e purtroppo questo è mancato, in troppe occasioni. La squadra non è andata quasi mai in difficoltà, sul gol abbiamo fatto una dormita, ma sono stati bravi tutti quanti. Il primo tempo deve finire 2-0, ma a Genova le gare sono tutte difficili. Se non sblocchi la gara e se non la chiudi, poi la perdi. Anche lo scorso anno è successo lo stesso. E' una squadra che deve migliorare sotto porta, quando c'è un'occasione bisogna far gol. Il gol cambia tutto, indirizza una partita. E' stata una gara assurda. La Champions? Era difficilissimo già prima, ora lo è ancora di più", spiega a Mediaset Premium.
 
"Il rimpianto? E' non aver fatto gol, facciamo una fatica enorme. Bisogna lavorare e migliorare sotto questo profilo. Dobbiamo esser cinici. Jovetic-Icardi? Avevano giocato tre giorni fa, avevamo bisogno di un paio di giocatori freschi per muoversi tra gli spazi. Tutti hanno giocato bene, sia chi ha giocato dall'inizio sia chi è entrato dopo. Il Genoa è una squadra veloce, in contropiede diventa pericoloso, può mettere in difficoltà sui calci piazzati... Ogni tanto è normale rischiare qualche contropiede".
 
©

ARTICOLI CORRELATI:

©Milan, Pioli bacchetta i suoi :
Milan, Pioli bacchetta i suoi : "Se non ti approcci nel modo giusto..."
©Suicidio Milan, la Champions torna in bilico
Suicidio Milan, la Champions torna in bilico
©Paulo Dybala deve incassare un'altra delusione
Paulo Dybala deve incassare un'altra delusione
 
Alisson fa gol di testa! Le foto
Juventus-Inter 3-2, le foto
Salernitana, è qui la festA. Le foto
Juventus-Milan 0-3, le foto
Inter, delirio a San Siro per la festa scudetto: le foto
Roma-Manchester United 3-2, le foto