Mancini: "Non siamo lontani dalla Juve"

Roberto Mancini punta sull'orgoglio dei suoi alla vigilia della partita contro la Juventus: "Loro sono la squadra più forte in Italia, ma l'Inter non è distantissima. Piano piano raggiungeremo il loro livello, con una base di giocatori alla quale aggiungere qualità col mercato". 
 
"Sarà il match della svolta? Non credo, a 12 giornate dalla fine non penso. Quando ci sono ancora 40 punti a disposizione... E' una gara importante sicuramente comunque. Noi come il Bayern nel primo tempo? Non prendiamolo come esempio, sono diversi. Penso possiamo fare un'ottima gara, pareggio o vittoria, anche in Coppa facemmo una buona partita anche se perdemmo 3-0 e ci mancò proiezione offensiva. Siamo in grado di fare un risultato importante".
 
"Abbiamo perso punti dove non meritavamo di perderli, poi magari vai a vincere un match del genere e recuperi ciò che hai buttato nelle ultime settimane. Sarà difficile per noi ma anche per loro".
 
La panchina della Nazionale: "Io sto qui, il mio pensiero è solo per l'Inter e per gli obiettivi attuali e del prossimo anno. Poi ovvio che la Nazionale è molto importante, però mi sembra un po' presto".

ARTICOLI CORRELATI:

Prandelli:
Prandelli: "Pirlo è nato per allenare"
Inter, Bastoni:
Inter, Bastoni: "Grazie a Godin"
Lo Spezia resta in lotta per la A
Lo Spezia resta in lotta per la A
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa