Mancini e Florenzi in difesa di Immobile

L'esterno del PSG: "Trattato come l'ultimo dei mohicani". Il CT guarda al futuro: "Segnerà nelle prossime".

15 Ottobre 2020

Ancora una volta, Immobile è finito sul banco degli imputati. Contro l'Olanda è rimasto a secco, fallendo almeno due ottime occasioni da gol. Nelle ultime 21 gare in azzurro, ha segnato solo quattro volte. Poche per uno che con la Lazio è una macchina da gol.

Molte le critiche all'attaccante biancoceleste. In suo aiuto si sono precipitati Mancini e Florenzi. Il CT è ottimista: "L'importante è che ci sia, se li sarà tenuti per le prossime partite che dobbiamo vincere, siamo ancora in ballo".

Ancora più duro il commento di Florenzi: "Un attaccante che l'anno scorso ha segnato 36 goal viene trattato come fosse l'ultimo dei mohicani. Se fosse stato Lewandowski a vincere la Scarpa d'Oro, sarebbe diventato un re. Qualcuno dovrebbe avere un atteggiamento diverso nei confronti di Ciro: dovrebbe essere un eroe nazionale, un beniamino. E se una volta o due non fa gol, non deve essere un problema", le sue parole a Rai Sport.

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesSilvio Berlusconi tranquillizza tutti
Silvio Berlusconi tranquillizza tutti
©Getty ImagesSorpresa Spal, Sassuolo ko
Sorpresa Spal, Sassuolo ko
©Getty ImagesSchiattarella positivo al Covid-19
Schiattarella positivo al Covid-19
 
Supercoppa alla Juve, le foto
Serie A: le foto di Roma-Inter 2-2
Le pagelle di Milan-Juventus 1-3
Cristiano Ronaldo schianta da solo l'Udinese: le foto
SuperMario Balotelli show: le foto
Un 2020 con tante scarpe appese al chiodo: le foto di chi ha lasciato