Lucioni, chiesto un anno di squalifica

La Procura Antidoping propone anche quattro anni di inibizione al medico sociale del Benevento: il processo entro Natale.

Inizierà entro la fine del 2017 presso il Tribunale nazionale antidoping, in base a quanto trapelato da ambienti calcistici, il processo a carico di Fabio Lucioni.

Il difensore e capitano del Benevento, che era stato fermato dopo essere risultato positivo all'anabolizzante Clostabol al termine della partita del 10 settembre persa contro il Torino, è stato deferito insieme al medico sociale del Benevento, Walter Giorgione, che nell’audizione dello scorso 11 ottobre aveva ammesso le proprie responsabilità, ovvero quella di aver suggerito a Lucioni l’utilizzo di uno spray cicatrizzante per accelerare l’assorbimento di una ferita rimediata pochi giorni prima in allenamento.

La Procura antidoping di Nado Italia ha chiesto un anno di squalifica per Lucioni e quattro anni di inibizione per Giorgione.

ARTICOLI CORRELATI:

Roma, Fonseca:
Roma, Fonseca: "Pronti al taglio stipendi"
Il Monza traccia la via: accordo con i giocatori
Il Monza traccia la via: accordo con i giocatori
E' morto Ezio Vendrame, genio poco compreso del calcio
E' morto Ezio Vendrame, genio poco compreso del calcio
 
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan
Le foto di Bianca Gascoigne
Diletta Leotta colpisce ancora