L'Italia non si ferma, pioggia di gol in Liechtenstein

A Vaduz finisce 5-0: gli Azzurri dominano, ma dilagano solo nel finale.

Ottava partita ed ottava vittoria per l’Italia nel girone di qualificazione ad Euro 2020.

Dopo aver tagliato il traguardo della qualificazione con tre partite d’anticipo la squadra di Mancini, in campo con una formazione alterantiva e con tanti big assenti, ha passeggiato a Vaduz travolgendo 5-0 il Liechtenstein e salendo a 24 punti. A novembre gli ultimi due impegni, contro la Bosnia e in casa contro l’Armenia: obiettivo chiudere a punteggio pieno e ottenere punti per il ranking Uefa ed essere testa di serie nel girone dell’Europeo.

L’Italia ha dominato in quanto a possesso palla e occasioni create, concedendo però qualcosa ad un avversario che ha giocato con dignità sfiorando il gol in tre occasioni sempre con Salanovic, in avvio di partita, a fine primo tempo e a metà ripresa.

Gli Azzurri hanno anzi rischiato di andare subito sotto, ma sul capovolgimento di fronte al secondo minuto Bernardeschi ha sbloccato il risultato mettendo la gara in discesa. Per tutto il primo tempo l’Italia ha premuto senza trovare varchi, dilagando però nella seconda parte della ripresa dopo gli innesti di un convincente El Shaarawy e anche del debuttante Tonali.

A guidare la carica è Belotti, che raddoppia di testa al 25’. Al 32’ sempre di testa va a segno Romagnoli su assist di El Shaarawy che poi si mette in proprio e fa poker al 37’. Chiude in pieno recupero Belotti, servito da Di Lorenzo.
 

Belotti, Italia

ARTICOLI CORRELATI:

Serie A, il Cts:
Serie A, il Cts: "Quarantena resta di due settimane"
Lecce, tamponi tutti negativi
Lecce, tamponi tutti negativi
Serie C, Rimini pronto al ricorso
Serie C, Rimini pronto al ricorso
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag