L’agente di Gabigol attacca l’Inter e Mauro Icardi

Wagner Ribeiro: "Mauro e Zanetti erano gelosi di lui".

L'esperienza negativa di Gabigol all'Inter continua a far discutere in Brasile. L'agente dell'ex attaccante nerazzurro, Wagner Ribeiro, a UOL Sports ha scaricato le colpe del fallimento del giocatore a Milano su Mauro Icardi e Javier Zanetti: "È arrivato all'Inter e hanno fatto una grande festa in un teatro. Tutti in cravatta nera. Una festa molto più grande di quella fatta per Kakà. Ciò ha causato gelosia da parte di Javier Zanetti, oggi vice presidente del club, e di Mauro Icardi, che di quella squadra era il padrone. Questa è la mia deduzione, ma i due argentini erano gelosi di lui".

Gabigol fece un gol in un anno, poi si trasferì in Portogallo prima del ritorno in Brasile, dove esplose al Santos: "È andato in Portogallo e non è esploso. È tornato al Santos ed è stato capocannoniere del Brasileirão e si è ripetuto al Flamengo. Se ha sbagliato il ragazzo? No, Gabriel è una persona super umile".

Articoli correlati