Il Benevento travolge il Cittadella, Crotone corsaro a La Spezia

I sanniti mandano un importante messaggio alla serie B: 4-1 agli ultimi finalisti per la promozione. Simy decisivo al Picco.

Il Benevento spaventa la serie B, e dall'altra parte il Cittadella che l'anno scorso ha perso la promozione in massima serie solo in una sfortunata finale playoff spaventa se stesso. Al Vigorito finisce infatti 4-1, e solo una prestazione di livello del portiere granata Paleari evita un passivo peggiore per gli ospiti. A sbloccare il punteggio è l'autorete di Ghiringhelli al 28', goffo nel tentativo di evitare il gol di Sau. Nella ripresa i giallorossi dilagano trovando il bis e il tris in sei minuti: al 52' segna Maggio in mischia, al 58' va in rete Roberto Insigne. Diaw riapre temporaneamente i giochi all'80' con un gol contestato per un sospetto fuorigioco, quindi l'eurogol di Coda all'83' chiude definitivamente i conti.

Nell'altra sfida delle 18 è invece Simy a regalare la vittoria esterna del Crotone sul campo dello Spezia, 2-1 il finale: decisiva la doppietta di Simy, a segno al 24' su calcio di rigore e capace di ripetersi al 29' con un tiro dal limite dopo un bello scambio con Messias. Al 44' accorcia le distanze Federico Ricci con un capolavoro di mancino che gonfia la rete infilandosi nel sette. Nella ripresa i liguri ci provano, ma il Crotone resiste grazie anche a Cordaz (importante la sua parata su Ferrer). Più tardi c'è anche una traversa colpita dai calabresi con Benali.

coda

ARTICOLI CORRELATI:

Toro eliminato e infuriato
Toro eliminato e infuriato
Coppa Italia, Milan ok ai supplementari: festa con Ibra
Coppa Italia, Milan ok ai supplementari: festa con Ibra
Parma, Sepe si fa la prognosi
Parma, Sepe si fa la prognosi
Il Milan saluta commosso il
Il Milan saluta commosso il "suo" Kobe
Ventisei calciatori fermati in serie C
Ventisei calciatori fermati in serie C
Iachini:
Iachini: "Serve la partita perfetta"
 
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli