Iemmello dichiara amore al Foggia

L'attaccante calabrese torna a parlare dell'episodio dell'auto incendiata: "Tanta amarezza, ma ho rimosso tutto".

Intervistato da DAZN, l’attaccante del Foggia Pietro Iemmello ha parlato del proprio rapporto con la città e la squadra rossonera, nella quale è voluto tornare in questo campionato dopo le ottime cose fatte vedere nel biennio 2014-2016 e dopo le stagioni spese tra Spezia, Sassuolo e Benevento.

“Foggia è una piazza bella, complicata e difficile. Stare qui ti fa capire il senso del calcio e ti fa sentire calciatore a tutti gli effetti, per questo sono particolarmente affezionato a questa città e all’affetto e al calore 

Impossibile non tornare sull’episodio dell’auto incendiata dopo la sconfitta nel derby contro il Lecce: “Era notte, avevo visto la macchina in quel modo e non pensavo a nient’altro. Nei giorni seguenti ho provato tanta amarezza e delusione, il gesto è incommentabile, ma l’ho rimosso perché altrimenti me lo sarei portato fino alla fine. Non ho mai avuto paura”. 

“Indossare la fascia da capitano - conclude Iemmello - è stata una cosa bella perché ha fatto capire quanto tenga a questa squadra e a questa città. Direi che ha chiuso il cerchio di questa vicenda”.
 

Iemmello

ARTICOLI CORRELATI:

Osti:
Osti: "Ci saranno sorprese"
Il Borussia Dortmund ne fa 6 al Paderborn
Il Borussia Dortmund ne fa 6 al Paderborn
Ibrahimovic segue l'allenamento dell'Hammarby
Ibrahimovic segue l'allenamento dell'Hammarby
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena