Gigi Buffon e la nuova vita da dodicesimo

Il portiere della Juventus ha parlato della scelta di accettare il ruolo di riserva in bianconero: "Gioco solo le partite che mi stimolano".

Alla vigilia della finale di Coppa Italia, che vivrà da titolare, Gianluigi Buffon si è confessato ai microfoni di 'Dazn', spiegando i motivi della scelta che, nell'estate del 2019, lo ha visto accettare di tornare alla Juventus pur per ricoprire l'inedito ruolo di riserva di Wojciech Szczesny.

"Quest'anno gioco meno, quindi è normale che quando scendo in campo abbia il serbatoio carico di emozioni. Il vero segreto per poter fare prestazioni al massimo è rinunciare alla quantità di partite, alcune delle quali non ti prendono l'anima. Ma quelle che faccio, le gioco in maniera intensa, dando risposte importanti".

"Fisicamente mi sento bene" ha poi aggiunto Buffon che non si è sbilanciato in merito al rinnovo del contratto, che sembra probabile.

Poi una riflessione sulla lunga interruzione forzata del calcio: "Credo che la ripartenza sia un discorso sociale, il campionato può dare una spinta a tutta la nazione e emozioni alla gente. Ne abbiamo tutti bisogno".

ARTICOLI CORRELATI:

Chievo, un piede nella finale dei playoff
Chievo, un piede nella finale dei playoff
Roma fuori dall'Europa League
Roma fuori dall'Europa League
Juventus, Sarri in bilico: si scatena il toto allenatore
Juventus, Sarri in bilico: si scatena il toto allenatore
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa