Coronavirus, Claudio Lotito torna alla carica

"Su scelte che non hanno una base scientifica è stato deciso di evitare gli allenamenti" ha attaccato.

Durante il suo intervento a Lazio Style Channel, Claudio Lotito ha commentato così lo stop degli allenamenti per il Coronavirus: "Nessuno vuole prendere sottogamba la salute dei cittadini e dei propri giocatori. Mi stanno dando ragione: è da un mese e mezzo che ho lanciato l'idea di fare test sierologici. Noi ci siamo fatti arrivare questi test dalla Cina, che sono importanti, oltre al tampone, per verificare la presenza di immunoglobuline".

"Le persone che vanno a fare le pulizie negli ospedali, se messe in sicurezza, possono fare il loro lavoro. Non capivo dunque, come un atleta non potesse svolgere la propria attività. Ad un fisico bloccato per un mese e mezzo gli crei problemi, perché sono strutture fisiche abituate ad allenarsi due volte al giorno".

"Per rispetto di una linea comune ci siamo fermati. Per tutelare tutti, anche per rispetto delle condizioni del Paese. L’allenamento non è un atto ludico, ma lavorativo. Lavorano nelle fabbriche così come sui campi da calcio. Su scelte che non hanno una base scientifica, è stato deciso di evitare gli allenamenti. Con la cautela assoluta torneremo" ha concluso il presidente della Lazio.

lotito

ARTICOLI CORRELATI:

Lazio, rientra l'allarme per Milinkovic
Lazio, rientra l'allarme per Milinkovic
Serie A: scudetto non assegnato in caso di nuova sospensione
Serie A: scudetto non assegnato in caso di nuova sospensione
Alessandro Florenzi tra Serie A e Liga
Alessandro Florenzi tra Serie A e Liga
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena