Conte-Chelsea, furia Ulivieri

La panchina della Nazionale italiana cerca un nuovo inquilino. Antonio Conte ha ufficializzato il divorzio al termine del prossimo Europeo, ma se la scelta era nell’aria, c’è chi non ci sta. Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione allenatori, non contesta la scelta del tecnico salentino, promesso sposo del Chelsea, bensì le modalità dei fatti:
 
“Non c'era bisogno dell'ufficialità, si sapeva già – ha detto Ulivieri in una pausa dei lavori del Consiglio Federale - Ma la cosa che dispiace è che una squadra di club vada a contattare l'allenatore di una Nazionale senza avvertire la Federazione”.
 
Non resta che consolarsi con il fatto che club esteri di prima fascia continuino a rivolgersi al made in Italy: “È un fatto positivo: noi abbiamo allenatori di qualità, e chi ha qualità trova la possibilità di lavorare all'estero. E il fatto che chi arrivi dall’estero trovi difficoltà in Italia significa che i nostri tecnici sono migliori degli altri nel lavorare in situazioni difficili".

ARTICOLI CORRELATI:

Moreno Longo non pensa al futuro
Moreno Longo non pensa al futuro
Venezia, Vacca positivo al Coronavirus
Venezia, Vacca positivo al Coronavirus
Serie A, sfuma l'intesa sugli stipendi: calciatori indignati
Serie A, sfuma l'intesa sugli stipendi: calciatori indignati
 
Zaira Nara e Wanda Nara: il derby della sensualità
Con Wanda Nara la vita è meno amara
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan