Chievo, basta un gioiello di Di Noia

Quarta vittoria consecutiva al Bentegodi, Cremonese ko.

marcolini

Il Chievo batte la Cremonese di misura con una splendida rete firmata Di Noia all’esordio stagionale, sale a 24 punti e riscatta la sconfitta di Trapani con la quarta vittoria consecutiva al Bentegodi che gli permette di rimanere in zona play off. Per contro i lombardi, contestati dai loro tifosi, restano mestamente a 17 punti in zona play out. Prossimo turno: Chievo-Juve Stabia (13 dicembre ore 21), Cremonese-Perugia (15 dicembre ore 15).

Primo tempo. Non passano due minuti che Segre fa gridare alla rete i tifosi clivensi: la sua battuta al volo al limite, indisturbato, finisce clamorosamente a lato. La Cremonese risponde con Migliore che costringe Semper ad alzare in angolo. 12’: incursione sulla sinistra di Segre che serve sul lato opposto Vignato, battuta velenosa, Agazzi si salva in angolo da cui nulla scaturisce. Passano i minuti, il gioco è equilibrato nella zona mediana del campo, ne difettano occasioni ed emozioni tra due squadre che gli addetti ai lavori, ad inizio torneo, avevano indicato per raggiungere quantomeno i play off. 27’: Ceter in area, rasoterra debole, facile per l’estremo cremonese. Due angoli di fila clivensi non portano a nulla. 36’: botta e risposta, prima si presenta Ciofani, Semper c’è anche se non trattiene e tocca a Vaisanen spazzare, sull’altro fronte ecco Vignato nuovamente alla battuta, la palla fa il solletico ad Agazzi. Nuovo pericolo sulle palle aeree per il Chievo: stavolta davanti al portiere clivense si presenta Caracciolo, Semper c’è. Dickman tira fuori il suo biglietto da visita: rasoiata dal limite che si spegne di poco a lato del palo opposto.

Secondo tempo. Sull’asse Vignato-Segre si apre la ripresa con le stesse formazioni in campo: la giovane promessa se ne va sulla sinistra, centra basso, Segre allarga troppo la traiettoria, palla sul fondo. 2’: Di Noia, all’esordio quest’anno col Chievo, lascia partire una staffilata dal limite dell’area, decentrato sulla sinistra, che s’insacca sotto l’incrocio opposto: 1 a 0 per il Chievo. I veronesi non si accontentano: Di Noia, ancora lui, sfiora il raddoppio, stavolta Agazzi è bravissimo sottomisura a chiudergli lo specchio della porta. I veronesi non si accontentano: vogliono la seconda rete. Creano mischie pericolose senza trovare la deviazione vincente tra il 9’ e 10’. La Cremonese non riesce a reagire, il Chievo resta in attesa. 19’, prime sostituzioni: Esposito per Obi nei clivensi; nei lombardi Piccolo per Caracciolo, Ceravolo per Soddimo. Al 25’ fiammata improvvisa della Cremonese ad un passo dal pareggio: prima Cotali salva sulla riga su Ceravolo, quindi Semper sulla ribattuta è miracoloso sullo stesso neo entrato. 30’: doppia ammonizione per Mogos, Cremonese in 10. Esposito impegna Agazzi, palla in angolo. 32’: dentro Garritano per Di Noia nel Chievo. Baroni gioca il tutto per tutto, inserendo Gustafson per Castagnetti. Angolo Cremonese (37’), nulla di fatto. Il Chievo arretra, i lombardi, seppur imprecisi, non mollano. Altro calcio dalla bandierina con i clivensi ora in sofferenza: Semper risolve con una presa aerea. 41’, altro pericolo: punizione dal lato corto dell’area di Piccolo, Semper in due tempi riesce a fare suo il pallone. 45’: dentro Leverbe per Rigione. Cinque minuti di recupero: non succede più nulla. Triplice fischio: Chievo-Cremonese 1-0.


ARTICOLI CORRELATI:

Serie B, Benevento a +15. Ok Salernitana
Serie B, Benevento a +15. Ok Salernitana
Mazzarri:
Mazzarri: "Scusate. Ora si va in ritiro"
Torino, umiliazione storica: l'Atalanta vince 7-0
Torino, umiliazione storica: l'Atalanta vince 7-0
Fiorentina, malessere per Castrovilli: accertamenti
Fiorentina, malessere per Castrovilli: accertamenti
Fiorentina-Genoa finisce a reti bianche
Fiorentina-Genoa finisce a reti bianche
Il Barça affonda a Valencia, primo ko per Setien
Il Barça affonda a Valencia, primo ko per Setien
 
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium
Bellissime a Eicma 2019: Giorgia Capaccioli
Le bellissime di Eicma 2019: Beatrice Silipigni
Le bellissime di Eicma 2019: Alessia Pasqualon