Blitz del Bologna all'Olimpico: una brutta Roma perde 3-2

Decidono i gol di Orsolini e Barrow (doppietta), tardivo il gol di Mkhitaryan: la corsa Champions si complica.

Roma-Bologna finisce 2-3, con l'Olimpico che fischia la squadra di Paulo Fonseca e i ragazzi di Sinisa Mihajlovic (regolarmente in panchina) fanno un figurone, al netto di qualche attimo di paura nei minuti finali. Per il resto è però un vero show rossoblù, e al contempo una prestazione ampiamente deludente per i capitolini. Che dopo il ko con il Sassuolo rischiano ora di perdere contatto con il quarto posto se l'Atalanta farà punti a Firenze.

Bologna subito aggressivo e Pau Lopez protagonista. Il portiere giallorosso si deve però arrendere al 16', quando Orsolini sfrutta una leggerezza di Smalling e può presentarsi in perfetta solitudine davanti al portiere avversario. Svanberg e Barrow sfiorano il raddoppio, ma è la Roma a pareggiare grazie all'autogol di Denswil al 22' (decisiva un'azione sulla sinistra di Kolarov).

Ma il Bologna reagisce subito e torna in vantaggio al 26' grazie alla conclusione a giro di Barrow (con deviazione di Santon che spiazza Pau Lopez). Svanberg e Palacio sfiorano il tris, ma a trovarlo è ancora Barrow: spettacolare la sua azione al 52', con tanto di dribbling su Mancini. Il colpo di testa vincente di Mkhitaryan al 72' riporta in partita la Roma, che però perde Cristante per un rosso diretto all'80' e non riesce più a impensierire un grande Bologna, se non con due iniziative a tempo scaduto di Dzeko, su cui Skorupski se la cava.

barrow

ARTICOLI CORRELATI:

Rocco Commisso si iscrive tra i pessimisti
Rocco Commisso si iscrive tra i pessimisti
Giuseppe Corrado rilancia per ripartire
Giuseppe Corrado rilancia per ripartire
Turbolenze in aereo, giallo su Messi
Turbolenze in aereo, giallo su Messi
 
Le foto di Soraja Vucelic, la prorompente ex di Neymar
Le foto della figlia di Hulk Hogan
Le foto di Bianca Gascoigne
Diletta Leotta colpisce ancora