Bimbo morto per una rovesciata

Una tragedia immane ha scosso la Sardegna.

In un campo da calcio in erba sintetica nel comune Quartu Sant’Elena, quello della società sportiva San Francesco a Sa Forada, un bambino di 10 anni si stava allenando insieme ai compagni di squadra, di fronte ai famigliari e ai genitori di altri bimbi, ma da un momento all’altro si è consumato il dramma.

Il piccolo L.P. ha effettuato una rovesciata, ma è atterrato violentemente sul terreno sbattendo la testa. È morto sul colpo.

I soccorsi del 118 sono arrivati tempestivamente, ma per il bambino non c’era più niente da fare: la morte è stata immediata e i sanitari hanno potuto solamente constatare il decesso.

ARTICOLI CORRELATI:

La Lazio ora sogna: Inter battuta e superata
La Lazio ora sogna: Inter battuta e superata
Il Napoli espugna Cagliari: decide Mertens
Il Napoli espugna Cagliari: decide Mertens
Juve, il gesto di Dybala fa discutere i tifosi
Juve, il gesto di Dybala fa discutere i tifosi
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium