Avellino e Bari preparano due piani

Persa la Serie B, irpini e pugliesi non rinunciano alla speranza di essere iscritte in extremis alla C.

La Serie B e la Serie C sono nel caos. E allora attenzione alle sorprese. Il presidente della Lega Pro Gravina ha rimandato all’8 settembre il varo dei calendari della terza serie, il cui campionato dovrebbe iniziare nel weekend successivo. Con quante squadre? Ancora non è dato saperlo, tutto dipenderà dall’esito dei ricorsi che le sei società che ambiscono al ripescaggio in B (Catania, Novara, Pro Vercelli, Ternana, Siena) hanno presentato al Collegio di Garanzia del Coni.

In un tale clima di incertezza, quindi, resta vago anche il futuro di Avellino e Bari, due delle tre società cancellate causa fallimento dalla mappa della Serie B. Entrambi i club hanno pronti due piani, uno per la ripartenza dalla D, un altro per l’auspicata iscrizione alla Serie C. Lo stesso Gravina, che aveva escluso l’ipotesi fino a pochi giorni fa, è parso più possibilista nelle ultime ore: "Difficile che irpini e Bari possano compiere il salto, ma può sempre accadere di tutto".

pallone

ARTICOLI CORRELATI:

Malagò:
Malagò: "Chiederemo il rinvio dei Mondiali di Cortina"
Gigi Simoni, commozione per i funerali a Pisa
Gigi Simoni, commozione per i funerali a Pisa
Stadio Fiorentina, i tifosi con Commisso
Stadio Fiorentina, i tifosi con Commisso
 
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag
Paola Saulino prorompente e sexy
Wanda Nara sbalordisce ancora
Le foto della bellissima golfista Anna Rawson