Ascoli si ferma per ricordare Rozzi

Tante manifestazioni nel 25° anniversario della scomparsa di una delle figure più popolari del calcio italiano.

Era il 18 dicembre 1994 quando il calcio italiano pianse la scomparsa di Costantino Rozzi. In quelle stesse ore il suo Ascoli scese in campo per giocare il derby di Serie B contro il Pescara, vincendo 3-0 in uno dei giorni più bui della storia del club che proprio in quell’anno retrocesse in Serie C scivolando in terza serie per la prima volta dal 1972. In quel lasso disputarono ben 14 campionati di Serie A, tutti sotto la presidenza di Rozzi.

A 25 anni dalla sua scomparsa la città ricorderà il Presidentissimo attraverso una serie di manifestazioni.

Mercoledì alle 18 verrà celebrata una messa in Duomo mentre alle 18.45 al teatro Ventidio Basso avrà luogo l'evento "Costantino nel cuore, 25 anni dopo" organizzato dal Comune.

Giovedì 19 a Palazzo dei Capitani verrà invece inaugurata una mostra video fotografica aperta fino al 6 gennaio 2020. L'iniziativa è della famiglia Rozzi che ha anche programmato per venerdì 20 dicembre un convegno all'Auditorium Neroni, alle 17. 
 

tifosi ascoli

ARTICOLI CORRELATI:

Neymar al veleno con il Psg
Neymar al veleno con il Psg
Tragedia in Serbia, muore Predrag Menicanin
Tragedia in Serbia, muore Predrag Menicanin
Rebic:
Rebic: "Finalmente è andato tutto a posto"
 
Le foto di Natasha Thomsen
Tutti in pista con Giulia Colombo
Le foto di Stefana Veljkovic
Rihanna incanta lo Stadium