Ancelotti tuona: “Dobbiamo svegliarci”

La delusione dell'allenatore del Napoli dopo il pareggio contro il Genoa: "Avremmo voluto dare fastidio alla Juventus".

Il sogno di lottare per lo scudetto è svanito già da tempo, ma questo non basta a Carlo Ancelotti per giustificare la prestazione della squadra contro il Genoa e il calo di rendimento degli ultimi tempi.

Il distacco dalla Juventus è salito a 20 punti, decisamente troppi vista la qualità dell’organico degli azzurri.

Il tecnico emiliano non è stato tenero nel commentare la partita contro i rossoblù ai microfoni di 'Sky Sport': “Purtroppo è un periodo in cui difendiamo male, in undici contro dieci non si possono commettere certe distrazioni. Finché non torneremo a controllare la partita e a pressare in modo organizzato non saremo quelli di una volta”.

La classifica è un macigno e le prospettive in vista dell’Europa League contro l’Arsenal non sono rosee: “Se giocheremo così a Londra sarà difficile fare risultato – ha tuonato Ancelotti, che ha poi stilato un primo bilancio del campionato del Napoli – Avremmo voluto stare più attaccati alla Juventus, ma abbiamo perso molti punti in particolare nelle ultime partite. Loro hanno fatto cose straordinarie, ma il nostro obiettivo era arrivare a 80 punti e se non ci svegliamo non ce la faremo”.

Chiusura sul futuro di Insigne: “Il nostro obiettivo è tenere tutti i giocatori più forti”.
 

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesConte:
Conte: "Scudetto in tasca? No, 40 euro"
©Getty ImagesTrovato morto a 25 anni l'ex Villarreal Franco Acosta
Trovato morto a 25 anni l'ex Villarreal Franco Acosta
©Getty ImagesInter cinica, battuta anche l'Atalanta: settima vittoria di fila per Conte
Inter cinica, battuta anche l'Atalanta: settima vittoria di fila per Conte
 
Serie A: le foto di Inter-Atalanta 1-0
Quiz: quante ne sai sul Cagliari?
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3