Alessandro Nesta non si dà pace

Amara riflessione del tecnico del Frosinone dopo la sconfitta interna contro la Cremonese.

La pesante e inattesa sconfitta interna del Frosinone contro la Cremonese lascia in eredità un Alessandro Nesta amareggiato per la prestazione dei suoi giocatori: "È stata una partita stranissima, forse per l'ambiente in cui giocavamo: il primo gol era evitabilissimo, il secondo molto strano - ha dichiarato ai microfoni di 'Extra Tv' -. Poi ci siamo anche fatti buttare fuori".

L'ex calciatore di Lazio e Milan ha cercato comunque di trovare una spiegazione: "Era la terza partita in una settimana, avevamo speso molto e oggi non c'era il solito spirito - ha detto -. Penso l'abbiamo pagata oltre misura, perché anche la Cremonese si è abbassata molto, creando situazioni su errori nostri".

Sui prossimi impegni, Nesta ha aggiunto: "Tanti giocatori hanno dovuto fare tutte e tre le partite, quindi sono sicuramente stanchi. Il primo obiettivo è recuperare fisicamente e mentalmente, dobbiamo calmarci un attimo e recuperare i giocatori sotto tutti gli aspetti".

Nesta

ARTICOLI CORRELATI:

Bari, Scavone non ci sta:
Bari, Scavone non ci sta: "La C doveva finire"
Verona, Setti vuole ripartire con i tifosi
Verona, Setti vuole ripartire con i tifosi
Partite a porte aperte, la Liga dice no
Partite a porte aperte, la Liga dice no
 
Karina Cascella sempre più sexy
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena