Aleksandar Kolarov promosso in storia

L'esterno della Roma sorprende tutti al termine del derby citando un precedente illustre.

Aleksandar Kolarov, si sa, non è il prototipo del calciatore che si rifugia nei luoghi comuni. E tanto meno nelle mancate esultanze, anche da ex. Così il gol che ha risolto il derby con la Lazio, dove il serbo ha giocato tra il 2007 e il 2010, è stato festeggiato eccome dal numero 11 della Roma, che si è mostrato preparatissimo anche sulla storia parlando a 'Sky Sport' nel post-gara: “So che prima di me un altro giocatore aveva segnato nel derby di Roma con due maglie, Selmosson, esattamente nel ‘58, sono 60 anni fa. Io cerco di fare  sempre il mio massimo, sapevo che prima o poi avrei segnato il gol nel derby con la maglia giallorossa. E sono contento per questo”.
 
Crisi alle spalle, quindi? “L’importante era vincere, ho sempre pensato che siamo forti, oggi abbiamo giocato come si doveva fare e abbiamo vinto meritatamente. Quest’anno la crisi è arrivata prima, l’anno scorso abbiamo passato un brutto periodo tra dicembre e febbraio, adesso continuiamo così”.
 

ARTICOLI CORRELATI:

Il Bologna ribalta l'Inter a San Siro
Il Bologna ribalta l'Inter a San Siro
Lazio, Inzaghi:
Lazio, Inzaghi: "Non ci arrendiamo"
Il Sassuolo stende il Lecce: 4-2
Il Sassuolo stende il Lecce: 4-2
 
Le foto di Susanna Canzian, nerazzurra da urlo.
Beatrice Bonfanti bella e atletica
Ekaterina, sexy ballerina
Cintia Doroni: la bellissima Dottoressa