Sassari perde anche in Eurocup

Campioni d'Italia sconfitti in Ungheria dal Szolnoki.

5 Gennaio 2016

Lo Szolnoki Olaj vince 86-75 la sfida tra campioni nazionali con la Dinamo Banco di Sardegna Sassari. Esordio amaro nelle last 32 di Eurocup per i Campioni d'Italia che cedono di ben 11 punti ai detentori dello scudetto ungherese.
 
La Dinamo ha sempre dovuto inseguire e non è mai riuscita ad andare in vantaggio nel round 1 del girone N. Un ottimo Eyenga, 23 punti, e le buone prove di Haynes, 18, e Varnado, 19, non bastano ai sardi contro l'intensità e la precisione del Szolnoki. I padroni di casa, trascinati da Vojvoda, 20 punti, Milosevic, 19, e Burrel, 15, arrivano fino al massimo vantaggio di +15 già sul finire della prima frazione di gioco.
 
La Dinamo sembra non aver risolto i problemi che l’hanno portata a subire la batosta di Milano e sbaglia completamente l’approccio  alla prima partita di Eurocup. I sassaresi riescono a resistere ai Campioni d’Ungheria solo per un paio di minuti, grazie alla tripla di Formenti sul 6 a 5.
 
Da qui alla fine del quarto i biancoblu mettono a referto soltanto altri 3 miseri punti e subiscono un pesante parziale (12 a 0) a favore del Szolnoki che, trascinato da un ottimo Milosevic, conclude la prima frazione di gioco in vantaggio di 15 punti, 23-8. Nel secondo quarto Eyenga, con 12 punti personali, prova a riportare in partita il Banco di Sardegna.
 
La rimonta sarda arriva fino al meno 9 ma due triple consecutive di Vojvoda e Milosevic riportano gli ungheresi al massimo vantaggio di 15 punti. La Dinamo passa a zona e grazie a qualche pallone recuperato e al canestro dalla lunga distanza di Logan limita i danni chiudendo la prima metà della partita, 41 a 30.   
 
Al ritorno dall’intervallo lungo, dopo un paio di possessi realizzati da entrambe le parti, i tricolori, innescati ancora una volta da una tripla di Formenti, mettono a referto un parziale favorevole di 9 a 0 con il quale arrivano fino al meno 5. Gli ungheresi, però, non si fanno intimorire e rispondono, grazie ad un gioco da 4 punti di Milosevic, con un break di 10 a 2 che porta il risultato sul 56 a 43 in favore dei padroni di casa. A questo punto sale in cattedra Haynes che con 9 punti negli ultimi minuti porta i quattro mori sul meno 7, 61-54, con cui si chiude la terza frazione di gioco.
 
Nell’ultimo quarto salgono agonismo e confusione da entrambe le parti, il tutto sfocia con un fallo tecnico per i biancoblu e un paio di giocatori fuori per 5 falli personali. Con una tripla Burrel porta i Campioni d’Ungheria fino al +12, al quale risponde il solito Eyenga ma non basta e a 150 secondi dalla fine il Banco di Sardegna è ancora troppo lontano, meno 11. La musica purtroppo non cambia e la partita si chiude sul 86-75, con gli lo Szolnoki che festeggia e la Dinamo che non riesce a sorridere in Europa.      
 
In collaborazione con basketissimo.com
©

ULTIME NOTIZIE:

©Il basket perde un mito: morto Dusan Ivkovic
Il basket perde un mito: morto Dusan Ivkovic
©Marco Bonamico stronca Ettore Messina e Olimpia Milano
Marco Bonamico stronca Ettore Messina e Olimpia Milano
©Carlo Recalcati spinge l'Olimpia a riprovarci in Eurolega
Carlo Recalcati spinge l'Olimpia a riprovarci in Eurolega
©Basket, ora si punta all'ampliamento al 50%
Basket, ora si punta all'ampliamento al 50%
©Cantù, la stagione inizia malissimo. Tifosi preoccupati
Cantù, la stagione inizia malissimo. Tifosi preoccupati
©Maurizio Buscaglia vuole imparare grazie all'Hapoel Holon
Maurizio Buscaglia vuole imparare grazie all'Hapoel Holon
 
Liverpool-Milan 3-2, le pagelle
Malmoe-Juventus 0-3, le pagelle
Cristiano Ronaldo abbatte uno steward. Poi si scusa. Le foto
Europa League: le rivali delle italiane
Sampdoria-Milan 0-1, le pagelle
Udinese-Juventus 2-2, le pagelle
Psg, partitella d'allenamento stellare: le foto
Serie A tra ritorni e conferme: chi rischia di più?