Rieti si scusa e si dissocia

Gli sconcertanti cori di mercoledì hanno portato alla squalifica del campo per una giornata.

Attraverso una lunga nota la NPC Rieti Pallacanestro si è scusata per quanto accaduto mercoledì sera e che ha portato alla squalifica del campo per una giornata. "La NPC Rieti Pallacanestro intende condannare fortemente e dissociarsi totalmente dai cori lanciati da una minoranza del pubblico reatino nei confronti dei tifosi partenopei presenti al PalaSojourner, cori che hanno determinato la squalifica del campo per una giornata da parte del Giudice Sportivo - vi si legge -. NPC Rieti Pallacanestro esprime profonda tristezza per quanto accaduto e si scusa con la società Napoli Basket, con il suo presidente, con i suoi tesserati, tutti i tifosi partenopei e con il proprio allenatore Alessandro Rossi. Da sempre la nostra società è portatrice di valori sani di rispetto, amicizia e sana competizione sportiva che nulla hanno a che vedere con quanto accaduto".

"NPC Rieti Pallacanestro sta riflettendo in queste ore se commutare la squalifica o giocare in campo neutro per dare un segnale forte ed invitare tutti ad assumersi le proprie responsabilità" ha chiosato il club laziale.

basket

ARTICOLI CORRELATI:

E' finita tra Reggio Emilia e Buscaglia
E' finita tra Reggio Emilia e Buscaglia
La Virtus Bologna esce allo scoperto per Abass
La Virtus Bologna esce allo scoperto per Abass
Olimpia, Messina sceglie Moretti
Olimpia, Messina sceglie Moretti
 
Sara Croce, le foto sono irresistibili
Le foto di Alessia Macari
Le foto di Ilenia De Sena
Oriana Tubiolo, la dottoressa-wag