Pistoia fa lo scherzetto alla Virtus

Colpo dei toscani al PalaDozza: si anima la lotta per non retrocedere.

Prosegue la bagarre in zona retrocessione, dove continua a stazionare Reggio Emilia, sconfitta in casa da Trento (80-84). Gli ospiti rimangono sempre avanti, grazie ai 25 di Marble ed i 20 di Hogue, ma non scappano mai veramente per merito dei 22 di Johnson Odom. Aquile che mantengono così i due punti di vantaggio su Sassari e Trieste (che giocherà martedì ad Avellino).

La Grissinbon rimane a quota 14, raggiunta da Torino ed insieme a Pesaro, che viene travolta a Cremona (97-64): partita senza storia che recitava già +15 a fine primo quarto, i lombardi conquistano un comodo successo grazie ai 20 a testa di Aldridge e Mathiang.

I marchigiani, come gli emiliani, vedono avvicinarsi Pistoia, che torna a vincere espugnando il Paladozza: la Virtus cade (67-78). A Bologna la OriOra parte forte nel primo quarto e riesce a gestire nel resto della gara, tenendo i ragazzi di Djordjevic al palo con i 26 di Krubally ed i 21 di Tony Mitchell, sufficienti a vincere i 13 a testa del trio Aradori-Chalmers-Kravic. 

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com

©Getty Images

ARTICOLI CORRELATI:

©Getty ImagesMessina:
Messina: "In bocca al lupo a Trento"
©Obiettivo PiantaDalmonte mette la faccia dopo la batosta
Dalmonte mette la faccia dopo la batosta
©Dinamo SassariVince la Virtus, cade Sassari: Pozzecco spiega
Vince la Virtus, cade Sassari: Pozzecco spiega
 
Juventus-Lazio 3-1, le pagelle
Parma-Inter 1-2, le foto della vittoria nerazzurra
Genoa-Sampdoria, le foto del derby della Lanterna
Sassuolo-Napoli, le foto del pirotecnico 3-3
Juventus-Spezia 3-0, le pagelle
Roma-Milan 1-2, le pagelle