Alberto Razzetti, doppio argento e qualche rimpianto

Alberto Razzetti raccoglie due argenti europei in un pomeriggio

Giornata importante per Alberto Razzetti agli Europei di nuoto in vasca corta in corso di svolgimento a Otopeni, in Romania: il 24enne ha infatti vinto la medaglia d'argento, nel pomeriggio di venerdì, sia nei 200 metri misti sia nei 200 metri farfalla, in due finali che si sono disputate a brevissima distanza.

Nei 200 misti l'oro è andato a Duncan Scott, rappresentante della Gran Bretagna, capace di chiudere in 1:50.98, mentre l'atleta azzurro non è andato oltre il tempo di 1:53.09. Un risultato che non lo aveva lasciato per nulla soddisfatto a fine gara, come confermato ai microfoni di 'Rai Sport': "Ho sbagliato tutto quello che potevo sbagliare – ha detto -. Duncan è andato molto forte, però io potevo fare molto di più, è stata una gara che è iniziata male e finita male. L'argento comunque ce lo portiamo a casa".

E un altro argento è poi arrivato nei 200 farfalla, stavolta dietro lo svizzero Noe Ponti: 1:49.71 il tempo di quest'ultimo, mentre Razzetti ha fermato il cronometro sull'1:50.10. Uno scarto ancora minore, che aumenta un po' il rimpianto dell'azzurro benché due medaglie continentali in un giorno siano comunque un risultato di grande prestigio.

Nel pomeriggio romeno, per l'Italia, è arrivata anche una medaglia di bronzo, conquistata da Lorenzo Mora nella finale dei 100 metri dorso: un risultato decisamente soddisfacente, ottenuto alle spalle dei francesi Mewen Tomac (oro con il tempo di 49.72) e Yohann Ndoye-Brouard (argento con 49.96). Mora, che ha chiuso con il tempo di 50.04, condivide il bronzo con il romeno Andrei Ungur, che ha chiuso la gara con lo stesso crono.

Articoli correlati